Materiali spiaggiati a Sarzana: prima la separazione dei rifiuti, poi il legno si può bruciare In evidenza

Modalità e tempistiche.

Mercoledì, 11 Dicembre 2019 14:36

Facendo proprie le richieste avanzate dai concessionari delle spiagge e delle associazioni di categoria, il sindaco, Cristina Ponzanelli, ha firmato un'ordinanza (n.272 vedi allegato), per la gestione del materiale ligneo sugli arenili ed aree demaniali marittime a seguito degli eventi meteo-marini, che autorizza i concessionari delle spiagge, previa separazione da altri rifiuti, a procedere all'abbruciamento del materiale ligneo sull'arenile dalle ore 6 alle ore 12 (esclusi i giorni festivi e prefestivi) entro il 13 febbario 2020.

Nella stessa ordinanza è anche previsto che i concessionari delle spiagge possano mettere a disposizione il materiale ligneo (sempre previa separazione da altri rifiuti) dei privati che ne facciano richiesta.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune di Sarzana

Palazzo Comunale
Piazza Matteotti, 1
19038 Sarzana(SP)
Tel. 01876141

E-mail: urp@comunesarzana.gov.it

 

www.sarzana.org

Ultimi da Comune di Sarzana

Il sindaco Cristina Ponzanelli: "Sarzana anche quest'estate, nonostante le tante difficoltà, ha mostrato di essere città a misura dei bambini". Leggi tutto
Comune di Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa