Coronavirus, a Levanto obbligo di dimora domiciliare a tutti i componenti del “gruppo storico Borgo e Valle” In evidenza

Il testo dell'ordinanza emessa dal sindaco di Levanto Ilario Agata.

Domenica, 23 Febbraio 2020 20:39

CONSIDERATI gli esiti della riunione dei membri dell’unità della protezione civile di Levanto tenutesi in data odierna presso il Palazzo Comunale , alla presenza dell’assessore delegato , sentite le Autorità Regionali, Sanitarie, la Protezione Civile Regionale e tutte le Prefetture della Regione Liguria e le strutture di Pubblica Sicurezza, dalle quali è emersa la necessità, per scopi precauzionali di limitare gli spostamenti delle persone al fine di prevenire la diffusione del virus Covid – 2019

VISTO il Decreto del Consiglio dei Ministri del 22/02/2020 avente ad oggetto le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiogica da COVID-19 che prevede tra l’altro la facoltà per le autorità locali competenti di adottare misure di contenimento al tale fine;

CONSIDERATO che nella giornata del 16/02/2020 alcuni cittadini appartenenti al gruppo storico levantese “Borgo e valle” hanno partecipato ad una manifestazione folcloristica denominata “4^ edizione Carnevale della citta di CODOGNO” in provincia di Lodi;

RITENUTO peraltro che la vicinanza territoriale ai luoghi del ritenuto contagio, la necessità di attendere gli esiti di accertamenti di natura sanitaria, l’utilità di evitare la creazione di condizioni favorevoli alla diffusione del virus, oltre che l’applicazione del principio di precauzione, siano tali da rendere necessaria l’adozione delle misure preventive di cui alla presente ordinanza, come di seguito meglio descritte;

CONSIDERATO che sia da ritenersi consigliabile attivare misure di protezione con l’interdizione dello svolgimento di attività sociale, con l’obbligo di permanenza nelle proprie abitazioni dei soggetti che hanno partecipato alla sopradescritta manifestazione folcloristica del 16/02/2020 e ai componenti del loro nucleo familiare

D’INTESA con la Prefettura della Spezia, con l’Azienda USL nr. 5 di La Spezia, con la Regione Liguria, in via esclusivamente precauzionale e cautelativa:
VISTI :
• gli articoli 50 e . 54 del D. Lgs 18 Agosto 2000 n° 267 e successive modifiche ed integrazioni
• viste le normative di legge che attribuiscono al Sindaco le competenze in qualità di Autorità sanitaria Locale in materia di igiene e sanità
• i provvedimenti restrittivi già assunti dal Ministero della Salute
• i poteri conferiti dal vigente Statuto comunale;
.

ORDINA

con effetto immediato ed almeno fino a tutto il 01/03/2020, in via provvisoria e precauzionale l’obbligo di dimora domiciliare a tutti i componenti del “gruppo storico Borgo e Valle” che in data 16/02/2020 hanno partecipato alla manifestazione nella citta di CODOGNO, meglio identificati in separato elenco con l’indicazione degli indirizzi e numeri telefonici che diventa parte essenziale e sostanziale del presente provvedimento.
di estendere il presente provvedimento ai più stretti famigliari che vivono nello stesso nucleo dei componenti il gruppo.

DISPONE
la notifica, anche telefonica del presente atto a:
• tutti i componenti il gruppo che hanno partecipato alla manifestazione del 16/02/2020 e/o in caso di minori, ai genitori
Il presente provvedimento contingibile ed urgente è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Levanto ed è trasmesso tempestivamente in copia a :

• S.E. Il Prefetto della Spezia,
• Al Comando Carabinieri Stazione di Levanto
• Al Sig. Questore della Spezia
• Al Comando Polizia Municipale
La Polizia Municipale e le Forze di Polizia dello Stato sono incaricate di verificare l’osservanza e l’esecuzione del presente atto.
Dalla Residenza municipale , li 23 febbraio 2020

Ai sensi dell’art 3, comma 4 della legge sopra citata, si precisa che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso amministrativo in via gerarchica al Prefetto di La Spezia
(art, 1 del decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199) entro trenta gironi, oppure ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo regionale di Genova (art. 29 del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 101) entro sessanta giorni, termine tutti decorrenti dalla data di notificazione del presente atto o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza .
L’interessato può prendere visione ed estrarre copia degli atti a fascicolo in orario d’ufficio

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Eventuali modifiche potranno comunque essere adottate entro il prossimo 31 luglio. Leggi tutto
Comune di Levanto
Mercoledì 27 maggio, alle 18.30, si riunisce il Consiglio comunale Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa