Molino di Ghiare, un progetto per ripristinare un’antica “creuza” In evidenza

L’amministrazione comunale di Levanto riporta all’antico splendore due antiche “creuze” all’interno dell’abitato di Molino di Ghiare.

Giovedì, 05 Marzo 2020 12:37

Con un progetto di manutenzione straordinaria redatto dall’ufficio urbanistica del Comune ed un costo di circa 45 mila euro, l’amministrazione comunale di Levanto riporta all’antico splendore due antiche “creuze” all’interno dell’abitato di Molino di Ghiare.
Le caratteristiche stradine lastricate che percorrono il piccolo centro (posto lungo la strada comunale carrabile che dalla periferia sale verso Vignana) saranno oggetto di un intervento di ristrutturazione della pavimentazione finalizzato sia ad uniformare il manto di pietre rendendolo più stabile, sia ad eliminare i “rappezzi” attuati nel tempo in materiali eterogenei come il calcestruzzo, che oltretutto lo hanno reso scivoloso durante i periodi invernali.

Il tratto interessato dai lavori si estende per 75 metri, parte dall’inizio del sentiero per Vignana, scende attraversando parte del paese e poi si dirama per raggiungere da un lato il parcheggio per le auto, dall’altro l’edificio che ospitava le scuole elementari.
Gli interventi previsti riguardano sia il ripristino del lastricato esistente, sia il rifacimento del manto stradale in acciottolato fine misto a calcestruzzo architettonico, con la contestuale realizzazione di una cunetta laterale in acciottolato.

Per facilitare lo scorrimento delle acque superficiali e prevenire eventuali allagamenti facendole incanalare nel torrente che scende dalla frazione di Pastine, la sezione della strada avrà un andamento “a sella” (con la parte centrale rialzata).

“È uno degli interventi di valorizzazione dei nostri nuclei storici, che purtroppo il tempo sottopone ad un progressivo degrado e che dobbiamo preservare, sia per il valore dei beni stessi, sia per garantire ai residenti una fruizione in sicurezza delle infrastrutture e dei servizi” spiega il vicesindaco, Luca Del Bello.
Il progetto ha ottenuto le autorizzazioni paesaggistica e monumentale dalla “”Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio della Liguria”.
I lavori dovrebbero iniziare a metà primavera.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

È stata assegnata dal Comune di Levanto alla “Auser Territoriale La Spezia APS” la gestione del centro sociale anziani “Anna Maria Mascardo”. Leggi tutto
Comune di Levanto
L'appuntamento andrà concordato direttamente con il funzionario titolare dell’ufficio o del servizio cui si desidera accedere. Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa