"Fincantieri vuole riaprire lunedì, ma ha ottemperato a tutte le disposizioni per la salute dei lavoratori?" In evidenza

Il segretario della Cgil spezzina Lara Ghiglione e il segretario Fiom Marco Tivegna: "Non comprendiamo questa improvvisa accelerazione di Fincantieri".

Sabato, 18 Aprile 2020 14:00

"La Cgil è per la ripartenza della attività produttive, ma in totale sicurezza e nel rispetto dei decreti governativi. A livello nazionale c'è un accordo sindacale unitario che estende la Cassa Integrazione fino al 3 Maggio ed è ancora in validità il decreto del Governo che ha prorogato il lock-down delle attività produttive sempre fino al 3 Maggio". Così Lara Ghiglione, Segretario Generale della Cgil Spezzina, e Mattia Tivegna, Segretario Fiom, che continuano: "Fincantieri Muggiano vuole riaprire da lunedì, ma sono state fatte le verifiche da parte degli Enti preposti (ASL-PSAL) in merito all'efficacia delle misure di sicurezza sanitaria adottate in cantiere?".

"La Rsu ha chiesto test sierologici sui dipendenti, e non sono ancora stati effettuati. 400 lavoratori che si spostano, prendono mezzi pubblici, sono un numero considerevole. Sono stati studiati i flussi logistici, ATC ha predisposto corse apposite e con distanziamento interno? Sono garantiti anche a tutti i lavoratori dell'indotto i dispositivi necessari alla propria tutela e nel rispetto delle prescrizioni del DPCM vigente? Tutte domande a cui l'azienda e le Istituzioni del territorio devono rispondere, come condizioni imprescindibili e preliminari per la riapertura".

Concludono Ghiglione e Tivegna: "Non comprendiamo questa improvvisa accelerazione di Fincantieri, quando il decreto del governo pone il 3 maggio come termine del lock-down ed avendo gli ammortizzatori sociali attivati. L'Azienda intanto dimostri di avere ottemperato a tutte le disposizioni per la salute del lavoratori. Siamo certamente consapevoli del fatto che l'ammortizzatore sociale a disposizione in questa fase, seppur conservativo in termini occupazionali, grava pesantemente sulle retribuzioni dei lavoratori che in qualche maniera stanno "pagando" la loro tutela".

"La salute rimane però il bene primario e imprescindibile per il singolo e per la collettività intera. Da lunedì mattina monitoreremo con attenzione ogni aspetto e ci riserveremo di mettere in atto tutte le opportune azioni per la tutela e la sicurezza dei Lavoratori e del territorio tutto".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Comiti: "Viene meno l'integrazione tra servizi sociali e sociosanitari". Leggi tutto
CGIL
La nota di Daniele Lombardo e Luciana Tartarelli, rispettivamente Segretari di FP CGIL e FIALS della Spezia. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa