Cassa integrazione, 12.300 le domande gestite dalla Cgil In evidenza

Comiti: "Terziario e turismo i settori più colpiti".

Mercoledì, 22 Aprile 2020 16:35

Sono 12.300 le domande di cassa integrazione in provincia della Spezia processate tramite gli uffici della CGIL.

"I settori più colpiti sono terziario e turismo", dice Luca Comiti, responsabile mercato del lavoro per la Segreteria provinciale della CGIL spezzina.

"Siamo preoccupati per la tenuta occupazionale in questi settori - continua Comiti - che sconteranno pesanti misure anti Covid nella fase 2 ed il ritardo della ripartenza della stagione turistica. Pensiamo a stabilimenti balneari, pizzerie, ristoranti, alberghi. Altro problema enorme riguarderà la ristorazione collettiva, vedi mense scolastiche ed aziendali. Per quanto riguarda la cassa integrazione, l'Inps ha elaborato due terzi delle domande, i primi assegni non sono ancora arrivati e non abbiamo certezza di quando arriveranno, ci auguriamo a fine aprile, ma molti saranno a maggio. Il governo deve favorire snellimento delle pratiche ed abbattimento della burocrazia, perché i lavoratori non possono più aspettare. E poi ci sono i lavoratori stagionali del turismo, circa 10 mila unità in provincia, che non rientrano negli ammortizzatori, ma che hanno fatto damanda per i 600 euro".

Conclude Comiti: "È necessario per tutti i settori produttivi costruire accordi territoriali con le associazioni datoriali sulle modalità della ripartenza che compenetrino la salute e le esigenze produttive, salvaguardando i posti di lavoro. Bene il tavolo proposto da Peracchini, che deve diventare operativo da subito".

Ecco i dati sui lavoratori coinvolti in ammortizzatori sociali nella provincia spezzina attraverso la pratica gestita dalla CGIL (Fis= Fondo integrazione salariale; Cigo=cassa integrazione ordinaria; Cigd=Cassa integrazione in deroga).

Mancano casse in deroga per aziende sotto i 5 dipendenti per le quali il DPCM prevedeva la sola informativa. Mancano aziende del commercio e della ristorazione collettiva, accordi siglati a livello nazionale.

Filcams (servizi, commercio e turismo)

FIS 1794

CIGD 790

CIGO 238

SLC (call center Comdata e Call&Call)

FIS 863

FILLEA (edilizia e legno)

CIGD 1000

FISAC (credito e assicurazioni)

6 CIGD

NIDIL (atipici)

FIS 24

FIOM (metalmeccanici)

CIGO 4000

FILT ( autotrasporto, ferrovie, tpl)

FIS 303

CIGO 990

FONDO Bilaterale 630

contratto solidarietà 9

CIGD 84

FILTCEM (gomma plastica, coibentazione, energia e petrolio)

CIGO 824

FIS 20

FSBA (artigiani)

800 persone TOT. 12 300

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

"L'emergenza COVID 19 non è finita e le Forze dell'Ordine sono ogni giorno sul territorio" Leggi tutto
CGIL
Per il 2020 l'impatto dovuto all'emergenza Covid 19 avrà un impatto moderato. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa