"No all'ennesima discriminazione sui lavoratori dell'indotto sanitario" In evidenza

CGIL, UIL e CONFSAL chiedono sia esteso anche a questi operatori in ambito sanitario il "bonus" di mille euro.

Giovedì, 23 Aprile 2020 21:58

 

Accogliamo con soddisfazione la volontà manifestata dalla Regione Liguria di inserire fino a mille euro in più nella busta paga degli operatori sanitari che durante il periodo di emergenza sanitaria hanno contributo a salvare moltissime vite umane mettendo a rischio la propria e purtroppo in molti casi addirittura perdendola .

Una proposta quella della Regione Liguria,che non deve lasciare indietro nessuno ma deve coinvolgere tutto coloro che operano in ambito sanitario, compresi i lavoratori dell'indotto.

Auspichiamo che non venga messa in atto l'ennesima discriminazione nei confronti di questi lavoratori, che ad oggi, viste le numerose sollecitazioni da parte delle scriventi Organizzazioni Sindacali, non sono ancora stati sottoposti agli specifici test sierologici e tamponi, nonostante gli stessi operino a contatto con pazienti sospetti e contagiati.

Proprio nei giorni scorsi, le scriventi hanno sottoposto il problema all'attenzione del Presidente Toti e dell'Assessore Viale, senza ottenere adeguato riscontro.

Così come deve restare di attualità la situazione delle 158 OSS di Coopservice, che in vista della scadenza della proroga dell'appalto, deve necessariamente trovare una soluzione definitiva nell'ambito del comparto pubblico.

Solo attraverso un'adeguata concertazione tra Regione Liguria e Governo Centrale ed una reale volontà politica a tutti i livelli istituzionali, si possono individuare tutte le possibili soluzioni legislative a tutela di questo personale che in tutti questi anni ha sopperito alle carenze di organico della Pubblica Amministrazione , dimostrando sempre grande professionalità , in modo particolare nell'emergenza sanitaria in corso.

Rinnoviamo l'appello a Regione Liguria ad adoperarsi alla soluzione del problema e chiediamo da subito a tutti i Parlamentari del nostro territorio pieno sostegno a questa causa.

Siamo consapevoli che il percorso sia stato complicato dall'impugnativa della Legge Regionale da parte del Governo Centrale, ma siamo altresì convinti che in un momento emergenziale come l'attuale, si possano trovare le opportune soluzioni a tutela di chi si sta adoperando per salvare vite umane mettendo in gioco la propria.

 

Le Segreterie Territoriali CGIL UIL CONFSAL

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

Il sindacato sfida a sentire cosa pensano del servizio offerto i dipendenti e gli utenti Leggi tutto
UIL
In occasione dell'incontro tra il Presidente della Regione e i sindacati. Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa