Bruciato un capanno di osservazione ai Bozi di Saudino In evidenza

La Lipu cerca volontari per il Gruppo Locale di Conservazione.

Lunedì, 18 Maggio 2020 16:55

La Lipu ha istituito circa un anno fa nelle nostra Provincia un Gruppo Locale di Conservazione (GLC) dedicato ai Bozi di Saudino nel comune di Sarzana .

 

Gli obiettivi principali dei GLC che la Lipu ha attivato in tutta Italia sono:

  •  Il monitoraggio dei siti Natura 2000 prescelti, in questo caso i Bozi di Saudino, sia nei confronti di una o più specie "target", che nei confronti delle minacce e delle problematiche presenti.
  • La costruzione di un dialogo il più possibile collaborativo e proficuo con gli Enti gestori dei siti (nel nostro caso il Parco di Montemarcello-Magra )
  • L’ organizzazione di attività di coinvolgimento dei portatori di interesse presenti sul territorio dei siti Natura 2000 coinvolti (comuni, altre associazioni, scuole, agricoltori,
    ecc...) così da accrescerne conoscenza consapevolezza.

I Bozi di Saudino sono dei laghetti di origine artificiale e costituiscono la zona umida più estesa di tutta la Liguria. L’area è stata classificata come ZSC (Zona Speciale di Conservazione) ed è stata inserita nel 2001 all’interno dei confini del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra-Vara. Negli anni 2013 e 2014 l’Ente Parco ha realizzato una serie di importanti interventi di recupero finanziati dal Programma Attuativo Regionale POR FESR 2007-2013 per favorire una migliore fruizione dell’area e tutelare i suoi valori naturalistici.
L’area naturalistica dei Bozi di Saudino è stata inaugurata a maggio del 2015, fra le attrezzature predisposte ci sono alcuni capanni di osservazione per la pratica del birdwatching .

Da un sopralluogo effettuato in questi giorni, dopo non aver frequentato l’area dall’inizio delle restrizioni governative agli spostamenti per il contrasto alla pandemia del Covid 19, abbiamo trovato un capanno di osservazione completamente bruciato. Del fatto è stato avvisato il Parco di Montemarcello Magra. Un episodio che ci lascia con una grande amarezza per la inciviltà di chi frequenta quest’area che avrebbe bisogno di una maggiore attenzione da parte di tutti. I nostri monitoraggi hanno evidenziato la presenza di specie avifaunistiche particolarmente protette a livello europeo, e siamo sicuri che con un maggior controllo dell’area e una opportuna manutenzione delle attrezzature come i capanni garantirebbe la necessaria tranquillità agli animali e una corretta fruizione da parte di cittadini e scuole .

L’adesione al GLC è aperta a tutti coloro che vogliano dedicare un po' di tempo alla valorizzazione dell’area.

Per ulteriori informazioni e adesioni si può contattare la sezione Lipu della Spezia tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure l’oasi di Arcola tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure il numero di telefono (attivo venerdì, sabato e domenica ) 3490956080.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da LIPU

Per evitare eventuali rischi per l'ambiente e la salute. Leggi tutto
LIPU
La lettera inviata da Paolo Canepa, Delegato Lipu La Spezia, al sindaco di Arcola Monica Paganini. Leggi tutto
LIPU

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa