Stampa questa pagina

La Cgil vince un'importante causa di lavoro, lavoratrice reintegrata In evidenza

Per Sara Cappellini, lavoratrice di un supermecato, sono finiti quattro anni stressanti.

Mercoledì, 26 Agosto 2020 16:39
Sede della Cgil spezzina Sede della Cgil spezzina

"Un sospiro di sollievo dopo quattro anni di stress e di preoccupazioni. Lo ha tirato qualche giorno fa Sara Cappellini, lavoratrice Conad a Santo Stefano", così in una nota la CGIL spezzina.

"Una vicenda amara risolta nel migliore dei modi, con il definitivo reintegro sul posto di lavoro grazie alla sentenza della Corte di Cassazione. La storia inizia nel 2016, quando l'azienda (Conad del Nord Ovest) contesta a Sara un uso improprio della legge 104, che consente di prendere permessi per assistere un parente stretto gravemente disabile".

"In questo caso il fratello, completamente cieco. È il periodo di Natale, il fratello di Sara ha bisogno di essere accompagnato per svolgere le tipiche commissioni del periodo. L'azienda fa seguire Sara da un investigatore privato, il quale redige poi una rapporto che sostiene che Sara si assenta dal lavoro non per assistere il fratello, ma per farsi gli affari suoi. L'azienda allora licenzia la lavoratrice. Sara non ci sta. Sa di essere nel giusto, di avere accudito il fratello e di non avere approfittato della situazione".

"Iscritta alla Cgil, si rivolge al sindacato. Si decide di fare ricorso con il supporto legale dell'Avvocato Benifei. In primo grado alla Spezia Sara perde. Ma non si scoraggia e decide di fare un ulteriore ricorso in Appello, sempre sostenuta dalla Cgil e dallo Studio Benifei. Nel luglio 2018 la sentenza della Corte di Appello di Genova ribalta il primo grado, dando pienamente ragione a Sara che viene reintegrata al lavoro e riprende le mensilità pregresse".

"La sentenza dimostra senza alcun dubbio che Sara si assentava dal lavoro in modo legittimo, per accudire il fratello. Ma anche l'azienda non demorde, e fa ricorso in Cassazione. Il risultato arriva qualche giorno fa: la Cassazione conferma la sentenza di Appello. Sara si può lasciare alle spalle questi quattro anni di passione".

"È stato un percorso lungo e difficile, andato a buon fine grazie all'onestà ed alla caparbietà di Sara Cappellini e alla professionalità dello studio Benifei - dice Luca Comiti, segretario della Filcams Cgil- come sindacato siamo stati a fianco di Sara in ogni momento e lo facciamo e lo faremo con tutti i lavoratori che non si rassegnano a subire ingiustizie. Le nostre sedi ed i nostri uffici sono sempre aperti per tutti i lavoratori che ne hanno bisogno".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Si temono assembramenti. Le richieste di Cgil, Cisl e Uil. Leggi tutto
CGIL
La Cgil: "Asl5 e Kcs avevano preso l'impegno di condividere con i sindacati un percorso di confronto". Leggi tutto
CGIL

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa