"Basta impiegare lavoratori in mansioni non idonee; cessino le intimidazioni"

Una diffida dei sindacati alla cooperativa Kcs e Asl 5

Domenica, 08 Novembre 2020 20:29

I sindacati intimano alla cooperativa di cessare di adibire personale assunto per ruoli diversi e privo di professionalità idonee a svolgere le mansioni di sorveglianza degli ospiti e somministrazione dei pasti nonché di cessare con i comportamenti intimidatori nei confronti dello stesso personale.

Cgil, Cisl, Uil, Fp Cgil, Uil Fpl, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti hanno inviato una diffida unitaria alla cooperativa Kcs e Asl 5, mentre si preparano al presidio di domani mattina, 9 novembre, di fronte alla struttura.

Di seguito il testo completo del documento.

"Considerata la segnalazione ricevuta questa mattina dalle lavoratrici e dai lavoratori della struttura Mazzini circa la richiesta, effettuata dalla responsabile ,agli addetti del centralino e delle pulizie per l’effettuazione della sorveglianza e della somministrazione dei pasti a due pazienti negativizzati da Covid 19;

considerato che gli stessi pazienti sono stati collocati in una stanza al primo piano adiacente la portineria anziché nella zona buffer come previsto dai protocolli; considerato che dopo il corretto rifiuto degli addetti del centralino a svolgere mansioni improprie, la responsabile ha reclutato una addetta alle pulizie per effettuare la sorveglianza e la somministrazione della prima colazione, senza che quest’ultima ne avesse titolo;

considerato che dopo il rifiuto degli addetti a svolgere mansioni improprie la responsabile ha dichiarato che, per punizione, l’ammortizzatore sociale (FIS) in essere potrebbe non essere più anticipato dalla cooperativa.

Si intima alla Cooperativa di cessare di adibire personale assunto per ruoli diversi e privo di professionalità idonee a svolgere le mansioni di sorveglianza degli ospiti e somministrazione dei pasti nonché di cessare con i comportamenti intimidatori nei confronti dello stesso personale. Chiediamo, inoltre, la garanzia di livelli di assistenza adeguati per i pazienti.

Chiediamo, inoltre, la garanzia di livelli di assistenza adeguati per tutti gli ospiti con relativa implementazione di personale".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

La nota di Daniele Lombardo e Luciana Tartarelli, rispettivamente Segretari di FP CGIL e FIALS della Spezia. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa