La Crédit Agricole torna alla vittoria, a Firenze finisce 51-64 per le bianconere

Decisive le accelerazioni nella ripresa. Tre le giocatrici spezzine in doppia cifra.

Giovedì, 21 Gennaio 2021 08:58
foto di Roberto Liberi foto di Roberto Liberi

Nel confronto dalle bassissime percentuali è la Crédit Agricole a spuntarla: al palazzetto San Marcellino di Firenze, infatti, le bianconere di coach Corsolini si dimostrano più solide e concrete delle avversarie, e si aggiudicano così il match per 51-64, nonostante il 35% al tiro (addirittura 25% per il PalaGiaccio).

Tre le giocatrici spezzine in doppia cifra: guida Templari con 15 punti, seguita da Hernandez con 14 e Packovski con 13. Bene anche Sarni con 8 punti e Giuseppone con 9.

A sbloccare la partita è un canestro di Maria Giuseppone, a cui seguono due punti di Templari, per il 0-4 iniziale delle bianconere. Firenze invece si sblocca con una tripla di Silvia Rossini. L'equilibrio tra le due squadre prosegue per tutto il quarto, prima del mini-break firmato della stessa Giuseppone che chiude i primi dieci minuti sul 10-16 per le spezzine. Nel secondo periodo il PalaGiaccio riesce più volte ad avvicinarsi alla Cestistica, senza però riuscire nel sorpasso. Il parziale di 0-6 innescato a metà frazione da Packovski, con la compartecipazione di Tosi e Templari, vale il +8 (18-16), prima che Marta Rossini si accenda con due triple e porti Firenze sul -2 (24-26). Un canestro di Hernandez porta le squadre sul 24-28 bianconero all'intervallo lungo.

Nella ripresa si procede ad elastico, con le due compagini che danno vita ad un bel botta e risposta: la Crédit Agricole prova sempre la fuga, ma ogni tentativo viene stoppato dalle toscane, che riescono a rimanere a contatto. Nel finale del terzo periodo, però, la Cestistica trova un allungo importante con una tripla di Hernandez e due tiri liberi di Packovski a seguito di un fallo antisportivo fischiato a Calamai: le bianconere, così, chiudono il periodo sul 39-48 a favore. Nei primi minuti dell'ultimo quarto le ragazze di coach Corsolini riescono a dare la spallata decisiva col break di 2-8 griffato Hernandez-Templari, per il +14 (44-58). Cabrini da sola risponde con un 5-0 che riavvicina Firenze sul -9 (49-58), ma comunque non basta alle toscane per completare la rimonta. Al palazzetto San Marcellino finisce 51-64 per le bianconere, che salgono così al sesto posto in classifica a quota 14 punti.

PALAGIACCIO FIRENZE 51-64 CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA (10-16, 24-28, 39-48)

FIRENZE: M.Rossini 14, Calamai, Cabrini 7, S.Rossini 3, Cecchi ne, Pochobradska 10, Scarpato 7, Salvucci, Poggio 9, Valentino ne, Conti ne, Donadio 1. ALL: Corsini.

LA SPEZIA: Packovski 13, Templari 15, Hernandez 14, Tosi 3, Mori 2, Della Margherita, Linguaglossa, Giuseppone 9, Meriggi ne, Sarni 8. ALL: Corsolini.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cestistica Spezzina Carispezia Termo

Terza vittoria di fila per le bianconere, che danno l'accelerata decisiva nel terzo quarto. Leggi tutto
Cestistica Spezzina Carispezia Termo
Straordinaria prova corale sublimata da quattro giocatrici in doppia cifra. Leggi tutto
Cestistica Spezzina Carispezia Termo

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa