Biodigestore, dalle associazioni un nuovo appello ai Sindaci

"Ai Comuni può derivare un danno erariale. Chiediamo che si attivino. Altrimenti adiremo la Corte dei Conti"

Giovedì, 04 Marzo 2021 13:04

Un appello a tutti i sindaci della provincia affinché sostengano le iniziative del Comitato Sarzana, che botta!, dei Comuni di Lerici e di Santo Stefano Magra presso l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) e l’Autorità garante della concorrenza e dei mercati (AGCM) è stato rinvolto dal Comitato No Biodigestore Saliceti, Acqua Bene Comune, Cittadinanzattiva e Italia Nostra. Nell’appello si ricorda che il progetto di Recos di realizzare a Saliceti un biodigestore da 90.000 tonnellate totali, che ha incassato il nulla osta della Conferenza dei servizi, contrasta per sito, dimensioni, costo d’investimento con quanto previsto nella gara europea del 2016 e col relativo contratto di servizio, che vincola tutti i comuni a servirsi di Iren.


L’esito di quella gara è stato rivendicato di recente dal presidente di Recos, Pierluigi Castagnetti con una lettera ai sindaci di replica all’iniziativa del Comitato sarzanese. Castagnetti ribadiva la validità dell’assegnazione di quella gara europea. Ma è esattamente quanto sostengono il Comitato Botta e i Comuni di Lerici e Santo Stefano: la gara è valida e i contenuti del bando e dell’offerta di Iren, che se l’è aggiudicata, sono vincolanti e vanno rispettati, in primo luogo da Recos (Iren).

Il contratto di servizio, ripreso nel Piano d’area provinciale e nel Piano d’ambito regionale del 6 agosto 2018, impegna la società del gruppo Iren a realizzare a Boscalino di Arcola un biodigestore “adeguato a soddisfare il fabbisogno della provincia della Spezia e del Tigullio” e ad applicare una tariffa di conferimento dell’organico a carico dei comuni di 89 euro a tonnellata. Nel Piano economico finanziario del progetto Saliceti la tariffa di conferimento, per far fronte all’investimento previsto di 50,6 milioni di euro, è indicata in 110 euro a tonnellata.


I movimenti ricordano ai sindaci che questo si traduce in un danno erariale per i loro comuni, che potrebbe interessare la Corte dei Conti, a cui comitati e associazioni sono intenzionati a rivolgersi. Non opponendosi, i sindaci rischiano di diventarne corresponsabili. Nell’appello si richiama l’attenzione su una recente intervista rilasciata dall’AD di Iren Ambiente, Eugenio Bertolini, nella quale ha annunciato che a Saliceti l’impianto avrà la capacità di 120.000 tonnellate.

L’annuncio richiama alla mente quello che fece nel maggio 2018 l’AD di Recos Michele Stretti. Allora era in corso di approvazione il Piano d’area con la scelta di Boscalino per un biodigestore da 26.000 tonnellate. Stretti anticipò che Recos avrebbe costruito il digestore, ma a Saliceti e con una capacità di 80 mila tonnellate. Quella che sembrava una boutade, si è avverata. Oggi le 120.000 tonnellate annunciate dall’AD di Iren Ambiente devono essere prese seriamente: è una capacità coerente con l’investimento da 50 milioni. E’ un costo congruo con i prezzi di mercato e con il Piano d’ambito ligure e fa capire la ncessità di cambiare il sito da Boscalino a Saliceti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comitato Sarzana, che Botta!

Via XX Settembre, 51
19038 Sarzana SP

Tel. 338 1585006

E-mail: sarzanachebotta@gmail.com

www.sarzanachebotta.org

Ultimi da Comitato Sarzana, che Botta!

La presa di posizione dei Comitati e delle Associazioni che si oppongono alla realizzazione del biodigestore a Saliceti. Leggi tutto
Comitato Sarzana, che Botta!
Secondo i Comitati che si oppongono alla realizzazione dell'opera ci sarebbero carenze nella valutazione dei rischi idrogeologico, sismico e nella protezione della biodiversità. Leggi tutto
Comitato Sarzana, che Botta!

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa