Oto Melara taglia le ore di pulizia, 20% in meno negli stipendi. I Sindacati: "Inaccettabile, proclamato lo stato di agitazione" In evidenza

Con il cambio di appalto per le pulizie, Oto Melara taglia le ore e ci rimettono gli stipendi delle lavoratrici. Lo denunciano Luca Comiti, Filcams CGIL, Francesco Canepa, Uiltrasporti, Giampiero Orlanducci, Fisascat Cisl. A fronte di un monte ore complessivo di 2500 mensili con la ditta precedente, Oto Melara con il nuovo appalto vuole operare un taglio di circa 500 ore mensili: ciò comporta una riduzione di circa il 20% sui contratti individuali dei 21 lavoratrici.

Giovedì, 28 Gennaio 2016 15:47

I tagli si riverseranno su Balipedio, dove si eseguono prove di sparo, sulle officine, e sulle pulizie bagni e vetri della mensa; queste ultime così diventano a carico alle lavoratrici delle mense, con aggravio di lavoro a parità di ore.


"Un taglio che incide pesantemente sul reddito delle lavoratrici e sulle condizioni di lavoro degli stessi lavoratori Oto Melara - sostengono i sindacalisti- evidenziamo però la disponibilità della IPS di Torino, la ditta che è subentrata, a ragionare con noi, ad assumere le lavoratrici con lo stesso numero di ore del precedente appalto e senza clausola art4 del Job Act, quindi senza applicare il contratto a tutele crescenti. Un atteggiamento positivo e costruttivo, che fa risaltare ancora di più le responsabilità del committente finale, Oto Melara".


Concludono i segretari: "E' inaccettabile un taglio così pesante di ore da parte del committente, anche perché sono richieste le stesse prestazioni lavorative; martedì faremo assemblea con le lavoratrici e già oggi dichiariamo lo stato di agitazione sino a quando otterremo il ripristino totale delle ore come nel precedente appalto".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Si temono assembramenti. Le richieste di Cgil, Cisl e Uil. Leggi tutto
CGIL
La Cgil: "Asl5 e Kcs avevano preso l'impegno di condividere con i sindacati un percorso di confronto". Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa