“Settimana europea riduzione rifiuti”, a Levanto si fa il punto su “Rifiuti zero”

Anche il Comune di Levanto ha aderito alla "Settimana europea per la riduzione dei rifiuti", l'iniziativa in programma dal 17 al 23 novembre nata nell'ambito del progetto "Life +" della Commissione europea con l'obiettivo di sensibilizzare istituzioni, aziende e consumatori sulle strategie e le politiche dei rifiuti messe in atto dall'Ue e che gli Stati membri devono perseguire.

Venerdì, 16 Novembre 2012 09:53

In Italia la "Settimana" è realizzata sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, col patrocinio del Ministero dell'Ambiente, della Presidenza della Camera e del Senato, dell'Unesco e col sostegno del Conai come principale sponsor e del Consorzio Italiano Compostatori.

Nella cittadina rivierasca il Consiglio comunale ha approvato ad ottobre un ambizioso programma che dovrebbe portare al raggiungimento dell'obiettivo "Rifiuti zero" entro il 2020 con tappe intermedie il 70% di raccolta differenziata entro il 2013 e il 75% entro il 2016.

Il progetto prevede innanzitutto l'estensione del "porta a porta" su tutto il territorio comunale e l'istituzione (non appena le condizioni tecnico-organizzative e giuridiche lo consentiranno) di un sistema tariffario basato sull'effettiva quantità di rifiuti prodotti.

Quindi, entro il 2014, la realizzazione di un centro comunale per la riparazione e il riuso dei materiali riciclabili, con l'eventuale utilizzo di cooperative sociali e l'aiuto del volontariato.

Inoltre, il sostegno alla Provincia nella costruzione di un impianto di selezione ulteriore della frazione non differenziata e nella trasformazione dell'impianto di "Cdr" in compostaggio per una valorizzazione della frazione organica recuperata.

E poi corsi di formazione al personale impiegato nel servizio, sensibilizzazione delle istituzioni e degli enti sovracomunali affinché i rifiuti prodotti a Levanto non vengano inviati a forni di incenerimento o smaltiti in discarica in maniera indifferenziata.

Per monitorare il percorso verrà istituito un "Osservatorio verso rifiuti zero", presieduto da Alessio Ciacci (assessore all'Ambiente del Comune di Capannori, in provincia di Lucca, primo

ente locale italiano ad adottare la strategia "Rifiuti zero") e composto da esperti nazionali del settore, integrati da amministratori e tecnici di enti impegnati nel settore ambientale e dei rifiuti.

Nell'ambito della "Settimana", giovedì 22 novembre, a Levanto (ore 16, presso l'Ospitalia del mare) si svolgerà un'assemblea pubblica dal titolo "Levanto verso rifiuti zero", che farà il punto sui primi sei mesi della raccolta domiciliare e affronterà le prospettive legate al percorso virtuoso verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Anche con l'ausilio di diapositive, interverranno il vicesindaco e assessore all'Ambiente, Luigi Lapucci, e l'assessore all'Ambiente del Comune di Capannori (Lucca), Alessio Ciacci, che diventerà presidente della Commissione di controllo sul corretto procedimento del progetto.

Alla fine, ecorinfresco con materiale riciclabile.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Il sindaco di Levanto, Ilario Agata, e l’assessore alla Pubblica istruzione, Olivia Canzio, hanno incontrato una rappresentanza dei genitori per un confronto Leggi tutto
Comune di Levanto
L’ente ha attivato un’operazione di informazione attraverso il proprio sito internet, il servizio telefonico di avviso ai cittadini e la diffusione di messaggi tramite il pannello elettronico Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa