Un mare di emozioni per la 30° edizione del Trofeo Mariperman In evidenza

Si svolgerà nel Golfo della Spezia, con base operativa alle Grazie, dall' 8 all'11 giugno. Regate ma non solo, anche auto d'epoca, laboratori e convegni.

Martedì, 23 Maggio 2017 09:01


I quattro giorni di regate si apriranno l’8 giugno con il Trofeo CSSN – Enti di ricerca, un evento biennale, giunto alla sua quarta edizione, che vede dieci equipaggi di Enti di ricerca ed Università sfidarsi a bordo di imbarcazioni J24 in regate a batteria. Quest’anno a presentarsi nelle acque del Golfo saranno: DLTM, Polo Universitario Marconi, Politecnico di Milano, CMRE, INGV, ENEA, CNR-ISMAR, Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT), Scuola Superiore Sant’Anna, CSSN.

il 9 giugno, l’inaugurazione vera e propria, con concerto della Banda dipartimentale. Alle ore 20.00 la partenza delle vele d’epoca per la regata sociale AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) Le Grazie -Viareggio - Le Grazie.

Sabato 10 giugno, trionfo di vele con le classiche regate del 30° Trofeo Mariperman per le classi ORC, ORC Gran Crociera, J24 e Meteor. Novità di questa edizione è il 1° Trofeo Artiglio che ha consolidato l’accordo tra il Club Nautico Versilia, le sezioni della Lega Navale di Viareggio della Spezia ed il Comitato dei Circoli Velici del Golfo della Spezia. Il vincitore del 1° Trofeo Artiglio sarà decretato dalla somma dei punteggi delle classifiche della XLIII Coppa Carnevale e Città di Viareggio, tenutesi il 18 – 19 marzo, e quelli del 30° Trofeo Mariperman.
Sempre il 10 giugno, spazio al Vela Cup, organizzato dal Giornale della Vela, che quest’anno diviene circuito e che unisce gli appassionati della vela ai luoghi più esclusivi e caratteristici del territorio italiano. Tornano anche le Vele latine con il circuito “Sulla Rotta dei Leudi” di cui l’ultima tappa sarà il Trofeo Mariperman con il “Challenge San Giuseppe Due”.

Domenica 11 giugno, le vele d’epoca tornano, nelle acque del Golfo, per il VI Trofeo CSSN – ADSP.
Un gradito ritorno dopo molti anni è quello delle imbarcazioni 2.4 mR con il Campionato Nazionale della Classe. Ciò che ha reso famosa nel mondo della vela questa piccola imbarcazione è la possibilità di veder regatare atleti normodotati e atleti disabili alla pari.

Durante il suo intervento nella conferenza stampa di presentazione, l’Ammiraglio Giorgio Lazio, Comandante Marittimo Nord ha affermato: “Il nostro futuro è il mare, e noi, della Marina Militare siamo “Professionisti del mare”. Da sempre il Mare è per noi non soltanto il campo operativo ma l’elemento su cui si formano l’uomo e la donna “Marinaio” ed il “Comandante”.

Ha poi preso la parola L’Ammiraglio Claudio Morellato, direttore del Centro di Supporto e Sperimentazione Navale - “Trentesima edizione del Trofeo Mariperman e cento trentesimo anno dalla fondazione della Commissione Permanente per gli Esperimenti del Materiale da Guerra da cui il CSSN ha ereditato le funzioni. Proprio per celebrare questo importante traguardo abbiamo pensato ad un’edizione particolarmente densa di Regate ed eventi scientifici e culturali strettamente legati alla vocazione marittima della Marina”.

Mentre l’Assessore di Porto Venere Fabrizia Dorgia ha sottolineato la rilevanza di questo tipo di manifestazioni per lo sviluppo del territorio sia dal punto di vista storico-culturale che economico-turistico.
Il Dottor Giorgio Balestrero presidente del Comitato dei Circoli Velici del Golfo della Spezia ha dichiarato: “Trenta anni or sono fui chiamato dall’Ammiraglio Fernando Gaddi, Direttore di Mariperman, e dall’amico Dino Nascetti, a quel tempo Capitano di Vascello, per contribuire alla realizzazione di una regata velica nell’ambito delle celebrazioni del centenario dell’Ente. Doveva essere una manifestazione importante e tale infatti risultò ma non avremmo mai immaginato che si sarebbe ripetuta, anno dopo anno, risultando e confermandosi l’evento velico, e non solo velico, più significativo del Golfo”

Molte anche le attività a corollario delle manifestazioni veliche.
Non poteva mancare l’ormai consolidato incontro con le auto d’epoca dell’ ASI (AutoMoto Club Storico Italiano) che, coadiuvato dal club locale CAMS (Circolo AutoMoto Storiche La Spezia), ci condurrà negli anni trenta: A fil di ruota le ”Barchette nel Golfo dei Poeti, ricordando gli anni ‘30”
Appuntamento con le “barchette”: venerdì alle 17.30 e sabato alle 16.30 alle Grazie, sabato mattina ore 9.30 in Passeggiata Morin alla Spezia per poi spostarsi alle 12.00 a Porto Venere. Domenica mattina invece prova di abilità San Terenzo – Lerici.
Anche quest'anno, saranno organizzati Laboratori tecnico-scientifici dedicati ai più giovani. L’iniziativa, che nelle passate edizioni ha riscosso grande successo, ha lo scopo di avvicinare i giovani al mondo scientifico nelle sue applicazioni legate all’ambiente marino, attraverso attività ludiche ed esperimenti sul campo coordinati dai ricercatori dei Centri di Ricerca del Golfo. Durante queste esperienze i ragazzi hanno la possibilità di esplorare i fondali marini, scoprire le leggi della propagazione del suono sotto la superficie del mare, la magia della biologia marina e del mondo delle alghe, ed infine di cimentarsi nella navigazione a vela, nell’esecuzione di nodi e dell’arte marinaresca.

Mostra d’arte presso il convento degli Olivetani con protagonista le opere di due artisti, Federica Stricker e Mauro Manco, entrambi nati in Svizzera, ma che da anni vivono e amano la nostra provincia e che esprimono questo sentimento con due stili e personalità diversi, tutti da scoprire.

Incontri-Conferenze:
8 giugno - 18.30, presso il Convento degli Olivetani “CSSN- Comsubin: dalla ricerca alle operazioni subacquee”: la Marina e lo sviluppo scientifico e tecnologico a favore della conduzione delle operazioni subacquee in alto fondale degli ultimi anni.
8 giugno – 21.00, presso il Cantiere della Memoria l’incontro “Waves Watching” durante il quale Alessandro Benedetti, ricercatore del CNR, proietterà le immagini delle mareggiate lungo il levante ligure e parlerà delle tecniche per fotografare in sicurezza.
9 giugno – 21.00, il personale della prima Sezione Volo elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana Capitaneria di Porto accompagnato dal velista Giorgio Vacchetti racconteranno un elisoccorso, un salvataggio che ogni buon navigante dovrebbe essere preparato a gestire nel modo corretto.
10 giugno - 16.30, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera della Spezia, in collaborazione con la Scuola Italiana Cani da Salvataggio, coordinerà un’esercitazione di salvamento con simulazione di incendio a bordo di una imbarcazione, con intervento di altri professionisti.
10 giugno – 18.30, appuntamento presso il Cantiere della Memoria con la tavola rotonda “Vela Latina: perché e come tramandare un Armo antico”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Marina Militare

Sabato 22 e 29 gennaio Open day virtuale dell'Accademia Navale di Livorno per conoscere la vita degli allievi. Leggi tutto
Marina Militare
Ultimi giorni per presentare i progetti e salire a bordo. Leggi tutto
Marina Militare

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa