"Re Sciacchetrà", il convegno sul celebre passito a Monterosso In evidenza

Un convegno per celebrare la tradizione e specificità delle Cinque Terre, ma non solo.

Venerdì, 02 Agosto 2019 16:06

 

L'assessore all'agricoltura Stefano Mai, i consiglieri regionali Juri Michelucci e Giovanni De Paoli, il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini (dovrebbero essere presenti anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e Donatella Bianchi ormai Presidente del Parco delle 5 Terre), questi sono alcuni degli ospiti che saranno presenti al convegno "Re Sciacchetrà, il futuro del nostro celebre passito" che si terrà all'Agriturismo Buranco a Monterosso il 10 agosto alle ore 18:00.

Oltre all'introduzione di Luigi Grillo, presidente associazione Amici delle Cinque Terre ed Heydi Bonanini, presidente del consorzio Produttori Sciacchetrà, il dibattito vedrà protagonisti i giornalisti Franco Antola, Carlo Cambi e Salvatore Marchese, gli enologi Gabriele Gadenz e Sergio Papalardo, l'esperto Virgilio Pronzati, Fabrizio Capellini (presidente Fondazione Manarola), Luca Fontana (direttore del Dipartimento Agricoltura Regione Liguria) e il direttore generale dell'Ente Parco Cinque Terre Patrizio Scarpellini.

"Oggi le Cinque Terre sono consolidate come traino di tutta l'economia turistica della Liguria del levante - ha affermato Luigi Grillo - Abbiamo deciso di organizzare un convegno sullo Sciacchetrà, un passito unico che tutti apprezzano (11mila bottiglie all'anno), per richiamare l'attenzione sulla necessità di recuperare le terre incolte, c'e un problema drammatico di abbandono delle terre. Cosa sarebbero le Cinque Terre senza Sciacchetra e senza vigneti? Oggi nel bilancio dello stato si continua a finanziare la cassa integrazione, ovvero un aiuto a quelle aziende che, data la crisi, hanno la necessità di riorganizzarsi visto che non riescono a mantenere tutti i dipendenti. Perché in alcune aree speciali, lo Stato non applica gli stessi concetti per favorire la riorganizzazione delle imprese industriali fornendo ulteriori contributi speciali?"

Impossibile poi parlare di Sciacchetrà e tipicità delle Cinque Terre e non toccare il tema del turismo: "Il turismo alla Spezia è stato riscoperto per merito delle 5 terre - ha proseguito Luigi Grillo -non per merito della vocazione turistica della città".

"Un tema centrale è quello del diritto di reimpianto - ha sottolineato Heydi Bonanini - È impensabile che in un territorio come il nostro, a fronte di una determinata richiesta di reimpianti, ne arrivi solo il 5%. Alle Cinque Terre ci sono 3/4 ettari annui di reimpianto (ovvero la possibilità di ripiantare la vigna e riscriverla alla categoria Doc). La Liguria, nonostante le dimensioni, ha molte richieste. Inoltre vogliamo riproporre una seconda fondazione che si occupi dei paesi di Monterosso e Riomaggiore per portare avanti i progetti lanciati 3 anni fa al riguardo. Quando si parla di PSR il 70% delle aziende delle Cinque Terre non vi rientra perche sono troppo piccole. Se c'e la volonta di salvaguardare il territorio, bisogna mettersi ad un tavolo ed avere un vero occhio di riguardo per le Cinque Terre".

Insomma i temi sul tavolo non mancano, dal recupero dei terreni incolti alla gestione dei flussi turistici, non resta che aspettare il 10 agosto per vedere cosa emergerà dal convegno "Re Sciacchetrà, il futuro del nostro celebre passito".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Fino a metà della giornata di domani, domenica 1 agosto, si verificheranno rovesci e temporali anche forti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Fermato mentre cedeva della cocaina ad un tossicodipendente. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa