Un corso di formazione sui disturbi della nutrizione e dell’alimentazione al teatro Cabrini di Pontremoli In evidenza

Si tratta del primo evento formativo sul codice lilla su tutto il territorio nazionale.

Martedì, 05 Novembre 2019 21:00

Sabato 9 novembre dalle ore 8 alle ore 14, presso il teatro Cabrini di Pontremoli, prenderà il via la prima tranche del corso di formazione dal titolo “Interventi per l’accoglienza, il triage, la valutazione ed il trattamento del paziente con disturbi della nutrizione e dell’alimentazione in pronto soccorso e continuità assistenziale”.

Organizzato dall’ASL Toscana Nord Ovest e dalla Società della Salute della Lunigiana, in collaborazione con il Residence DCA Cabrini di Pontremoli, il corso di formazione sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) è il primo evento formativo sul codice lilla su tutto il territorio nazionale e vedrà altri due appuntamenti, nello stesso orario, sabato 30 novembre e sabato 14 dicembre.

Ma che cos’è il codice lilla?
E’ un percorso specifico per aiutare gli operatori sanitari ad accogliere i pazienti con problemi di nutrizione in pronto soccorso, una guida importante poiché il cammino terapeutico di chi soffre di questo tipo di patologie riguarda molto spesso giovani e giovanissimi.

Non a caso il progetto formativo in questione, il cui responsabile scientifico è la dottoressa Laura Dalla Ragione (psichiatra, psicoterapeuta e direttore della rete DCA USL 1 dell’Umbria), intende consentire l’apprendimento di processi tecnico – specifici nell’accoglienza, nella valutazione e nel triage dei pazienti DCA che accedono al pronto soccorso e negli ambulatori medici e di continuità assistenziale, in modo da consentire una formazione teorica e metodologica e fornire una competenza operativa specifica.

Gli operatori al termine del corso di formazione, che garantisce 23,4 crediti formativi, devono essere in grado di potere offrire all’utenza un approccio assistenziale adeguato, soprattutto per quanto riguarda il riconoscimento dei segni e dei sintomi della patologia, con eventuale invio alla rete assistenziale.

Ecco il programma della prima giornata del corso di formazione sui DCA di sabato prossimo: saluti delle autorità; introduzione ai DCA da parte di Alessandro Guidi (psichiatra responsabile Unità Funzionale Salute Mentale Adulti zona Lunigiana); dalle ore 9 alle ore 10 Laura Dalla Ragione introdurrà la storia, la definizione e la classificazione dei DCA; dalle ore 10 alle ore 11 Gregorio Lo Verso (direttore sanitario del Residence DCA Madre Cabrini di Pontremoli) parlerà dell’accoglienza, della valutazione e del triage del paziente con DCA in pronto soccorso e dei criteri diagnostici di AN, BN, BED, DCA infantili; dalle ore 11 alle ore 12 Giovanni Antonelli (medico nutrizionista ambulatorio DCA Umbertide USL 1 dell’Umbria) illustrerà le implicazioni mediche nei DCA; dalle ore 12 alle ore 14 Laura Dalla Ragione e Gregorio Lo Verso affronteranno un caso clinico nel contesto di un lavoro di gruppo.

Per iscriversi al corso di formazione occorre utilizzare il portale Ermione oppure inviare una mail ad Anna Giampietri (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o a Ilenia Borrini (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

In Italia sono più di 3 milioni le persone che soffrono di Disturbi del Comportamento Alimentare, che rappresentano nella popolazione la seconda causa di morte.

Negli ultimi anni si è abbassata l’età d’insorgenza a 9 – 11 anni e anche gli uomini hanno iniziato a soffrire di quella che è una vera e propria emergenza. I più noti DCA sono anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbo da binge – eating, patologie multifattoriali che occorre trattare con un approccio terapeutico multidisciplinare.

Studi accurati, infatti, dimostrano che molti pazienti affetti da DCA non ricevono una diagnosi e, di conseguenza, un trattamento appropriato.I pronto soccorso e i dipartimenti di emergenza sono i luoghi dove avviene, di solito, la prima richiesta di aiuto e possono rappresentare una preziosa occasione di ingaggio dei pazienti per l’avvio di un percorso terapeutico.

SdS Lunigiana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Impiegate tutte le forze dell'ordine e la Capitaneria di Porto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Il Levanto ha un nuovo Direttore Generale

Lunedì, 06 Luglio 2020 19:11 calcio
Le sue prime dichiarazioni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa