Stampa questa pagina

I Carabinieri controllano i vini delle Cinque Terre: 8 mila euro di sanzioni In evidenza

Eseguiti 26 controlli e contestate 6 diffide e 2 sanzioni amministrative.

Giovedì, 21 Novembre 2019 12:55

Al fine di tutelare e promuovere la produzione del vino DOP e la conservazione, il restauro e la valorizzazione del paesaggio storico agrario, i militari del Reparto Carabinieri Parco Nazionale “Cinque Terre” hanno controllato l’intera produzione dei vini “Cinque Terre” e “Cinque Terre Sciacchetrà”.

Entrambi derivano da uve Bosco, Albarola e Vermentino coltivate e vinificate nel Parco Nazionale, nel cui territorio ricade la zona di produzione della DOP: il vino “Cinque Terre Sciacchetrà” è ottenuto da parziale appassimento delle uve dopo la raccolta, in luoghi idonei, ventilati, fino a raggiungere un tenore zuccherino di almeno 17° alcol potenziali, la vinificazione non può avvenire prima del 1 novembre dell’anno della vendemmia ed il vino ottenuto non può essere immesso al consumo se non dopo il primo novembre dell’anno successivo alla vendemmia; acquisita l’idoneità della Camera di Commercio, può essere venduto con prezzi al dettaglio variabili da 100 a 400 euro circa al litro.

Considerati il pregio e il limitato quantitativo di vino prodotto, i Carabinieri Forestali dislocati nel Parco Nazionale delle Cinque Terre controllano annualmente tutta la produzione, per contrastare le frodi ed accertare la conformità al Disciplinare di produzione.

Nel periodo autunnale i militari verificano i quantitativi sia di uva posta ad appassire che di vino ottenuto dalle uve dell’anno precedente, nonché di vino bianco dell’annata, al fine di impedire l’utilizzo di uve o di vino d’altra provenienza; nel corso dell’anno estendono i controlli agli esercizi commerciali ed ai vigneti iscritti all’Albo della DOC.

Nel 2019 delle 26 aziende produttrici, 13 hanno selezionato le uve per lo Sciacchetrà e 2 di esse hanno vinificato circa il 60% dell’intera produzione di bianco a DOP. Il quantitativo di uve messe ad appassire per produrre lo Sciacchetrà è stato di 32.673 kg, inferiore al 2018 (37.312 kg), annata particolarmente favorevole, e analogo al 2017 (33.393 kg); il quantitativo di vino bianco (219.839 l) è stato circa il 30% in meno dell’anno precedente.

Dal 2000 ad oggi, il 2007 risulta l’anno di massima produzione di Sciacchetrà (45.515 kg). Nell’attuale campagna vendemmiale sono stati eseguiti 26 controlli e contestate 6 diffide e 2 sanzioni amministrative dovute ad irregolarità delle norme di produzione e sull’etichettatura, per un ammontare complessivo di circa 8.800 euro.

Gli accertamenti, oltre a monitorare una produzione agroalimentare e territoriale d’eccellenza, diffondono una corretta informazione, prevengono le condotte dolose, verificano l’effettiva corrispondenza tra designazione e contenuto dell’imbottigliato, valorizzano le aziende produttrici, rassicurano il consumatore dell’autenticità e del valore dell’acquisto, garantiscono il buon fine degli investimenti sostenuti dall’Ente Parco per promuovere l’attività agricola tradizionale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L’energia solare è una fonte rinnovabile, pulita e gratuita: per queste ragioni il mercato del fotovoltaico vive una stagione di grande crescita in Italia come nel resto del mondo Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Una storia travagliata, con ostacoli ancora da superare. Il punto della situazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa