Ritrovato senza vita l'uomo disperso a Bonassola In evidenza

Non se ne avevano notizie dal pomeriggio di ieri.

Venerdì, 03 Gennaio 2020 16:43

Ritrovato, purtroppo senza vita, l’uomo disperso dal pomeriggio di ieri nella zona di Bonassola.

Grazie al contributo dei droni dei Vigili del Fuoco che hanno setacciato la zona per ore evitando di mettere a rischio l’incolumità dei soccorritori, il corpo del 62enne A. M. è stato individuato in località Salto della Lepre, in fondo a uno strapiombo di circa 80 metri. Fondamentale anche l'attività di una squadra del Soccorso Alpino della Spezia che ha aiutato i droni a trovare il punto in cui si trovava l'uomo, purtroppo privo di vita, calandosi e illuminando la zona. Altrettanto imprescindibile l'opera della squadra cinofila.

Successivamente al ritrovamento, sempre grazie alle telecamere ad alta definizione dei droni, è stato possibile verificare che le operazioni per il recupero della salma si sarebbero potute effettuare passando dal mare.

Allora la motobarca della Sezione Navale VV.F., che nel frattempo dal Distaccamento Portuale della Spezia si era portata nei pressi del porticciolo di Levanto, ha preso a bordo due operatori VV.F. specializzati nel Soccorso Acquatico e iniziato le manovre di avvicinamento al punto in cui si trovava il corpo da recuperare.

I Soccorritori Acquatici hanno raggiunto la terraferma a nuoto, sistemato il corpo su una barella spinale e, con tecniche di derivazione speleo alpinistica, lo hanno avvicinato alla riva per adagiarlo poi su una speciale barella galleggiante in dotazione alla Sezione Navale con la quale, sempre a nuoto, è stato fatto avvicinare all’imbarcazione e issato a bordo, per essere trasportato fino al molo di Levanto dove è stato preso in custodia dalle autorità competenti.

Alle ricerche hanno preso parte, oltre ai vigili del fuoco del distaccamento di Brugnato, i vigili del fuoco del Distaccamento Volontario di Levanto, del Distaccamento Porto Mercantile della Spezia, del Nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) - tutti coordinati dall’Unita di Crisi Locale, una sala operativa mobile arrivata dalla Centrale di Via Antoniana per un totale di 18 operatori, due equipaggi del corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico, due pattuglie dei Carabinieri e una squadra della Pubblica Assistenza Croce Azzurra di Bonassola.

 

 

Nell’intervento di ricerca, e recupero del corpo era presente anche una squadra del Soccorso Alpino di La Spezia che ha partecipato non solo ad aiutare i droni a trovare il punto calandosi e illuminando la zona ma hanno anche trovato il punto dove la persona è precipitata che è stato trovato grazie alla squadra cinofila.
Quindi indicare solo il nome alla fine, proprio per dovere non mi sembra corretto. Ci sono delle ottime vie di mezzo per far capire che non solo i VVF c’erano per far in modo di trovare e recuperare in questo caso una persona.
Ma come nei tantissimi interventi che vengono fatti tutto l’anno dal soccorso alpino poche volte viene reso riconoscimento a Volontari che si mettono in condizioni rischiose per aiutare gli altri, e che grazie le loro competenze sono in grado di fare recupero difficili.
Non ci sono solo i vigli del fuoco su le nostre colline, dirupi e sentiri, c’è anche il corpo nazionale del soccorso alpino e anche unità cinofile.
Quindi credo sia doveroso, per chi li aspetta a casa e per loro che si impegnano tanto renderli leggermente più presenti nelle operazioni che vengono pubblicizzate.
Concludo dicendo che tutti i corpi coinvolti in una ricerca e recupero difficile come questo nello specifico vanno indicati! Ma dati i meriti non solo a uno ma a tutti quelli, per lo meno, che hanno cercato e trovato e poi aiutato a recuperare o recuperato “la vittima”.
Quindi spero che ci sarà una corretta informazione, sarebbe bello già da questo, ma soprattutto dai prossimi articoli.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il commento di mister Thiago Motta dopo la vittoria contro il Venezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa