Sarzana: riaperta ufficialmente la Biblioteca Niccolò V In evidenza

di Alessio Boi- Aveva subito importanti danneggiamenti dopo numerosi sisma nell'ultimo decennio. Dopo un'accurata ristrutturazione è pronta per riaccogliere cittadini e studiosi.

Sabato, 18 Gennaio 2020 16:12

"Non è mai stata del tutto chiusa, ma adesso riapre" così esordisce Don Franco Pagano durante la presentazione della riapertura ufficiale della biblioteca Niccolò V questa mattina, nel Salone del Seminario Vescovile. Sede di un patrimonio inestimabile di 160.000 volumi, alcuni di massima importanza, come diplomi di Papi e Imperatori, carte del periodo Napoleonico, ma molti riguardanti la popolazione anche dal 1600 in poi, che continua ad arricchirsi anno dopo anno, l'edificio in via Mascardi 93 presentava molti danneggiamenti a seguito di eventi sismici nell'ultimo decennio.

Ma è stata oggetto di restauri e recuperi, diretti dall'architetto Andrea Freggia, che ha illustrato oggi tutti i lavori eseguiti nella Biblioteca e nell'Archivio. "Studiosi, ricercatori, tesisti vengono anche da molto lontano per eseguire ricerche genealogiche sfogliando i numerosi documenti degli archivi- dichiara sempre Don Pagano, che ha introdotto la cerimonia, che è proseguita con interventi di carattere storico e artistico, oltre all'illustrazione dei lavori- questo patrimonio va conservato e ringrazio i volontari che dedicano il loro tempo e molta passione alla manutenzione dei documenti- poi aggiorna- da diversi anni è iniziata anche la digitalizzazione di atti, attestati e documenti".

La mattinata è proseguita con gli interventi di Renato Francesconi con " La Curia di Aulla al tempo di Napoleone", "Il Questionario Scarabelli. L'ultima fotografia di una grande Diocesi" di Giuseppina Mormandi e "Ipotesi di Restauro : S. Pietro Conflentu" di Stella Sanguinetti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Secondo appuntamento con il Carnevale spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa