Lerici chiude i parchi gioco e i campi sportivi all'aperto In evidenza

In Consiglio Comunale il sindaco Paoletti legge una nuova ordinanza con uteriori misure. De Luca: "Invito le famiglie a non vedere come limiti alla libertà, ma come esigenze di tutela alla salute".

Lunedì, 09 Marzo 2020 12:36

Una nuova ordinanza che ritengo necessaria per le misure del contenimento dell'emergenza del coronavirus, "che nasce dalla necessità del rapporto con gli amici lombardi ed emiliani che dalle province dichiarate zona rossa si sono spostati in gran numero verso il nostro comune per trascorrere il periodo di restrizione", ha commentato il sindaco Leonardo Paoletti. 

L'ordinanza è stata letta in Consiglio comunale questa mattina, 9 marzo. 

"Il comune di Lerici è destinazione turistica ed ha un gran numero di seconde case, perciò si ritiene opportuno introdurre nuove misure restrittive in misura precauzionale, confermando le prescrizioni già adottate e sospende i mercati settimanali, chiude i parchi gioco e i campi sportivi all'aperto. I soggetti che arrivano dalle province blindate hanno l'obbligo di segnalare la propria presenza così come indicato dall'ordinanza regionale; è vietato anche ospitare i soggetti che provengono da queste province all'interno di strutture ricettive, mentre chi già è ospite da prima deve comunque denunciare la presenza". 

"L'ordinanza è condivisa- ha commentato il consigliere Emanuele Fresco- e immagino che non sarà l'unica. La fotografia che c'è stata in questo fine settimana è inaccettabile. Abbiamo visto un vero e proprio assalto alla dilegenza, un atteggiamento irrispettoso verso il nostro territorio. Pensiamo agli anziani, al contesto delle attività economiche e commerciali; alle scuole, altro tema che deve essere assolutamente trattato facendo tutti la propria parte, anche a livello comunale. Io chiedo al sindaco l'apertura di una commissione permanente, senza gettone, da convocarsi in orario extralavorativo.Il momento che attraversiamo richiede unità di intenti e proprio per questo offro la mia piena collaborazione". 

Un commento invece da parte della consigliera De Luca verso le famiglie: "Chiedo alle famiglie e ai nostri concittadini più giovani, che forse hanno capito poco, che queste ulteriori restrizioni non devono essere vissute come limiti alla libertà individuale, ma come esigenze per preservare la salute di tutti noi". 

QUI L'ORDINANZA COMPLETA

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intervento degli operatori della Squadra Volante a bordo di un autobus delle autolinee cittadine. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Innovazione, sostenibilità e digitalizzazione sono le parole chiave. Dall'Unione Europea possono arrivare aiuti anche in forma indiretta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

1 commento

  • Link al commento mauro Lunedì, 09 Marzo 2020 13:28 inviato da mauro

    Mi auguro che i Signori provenienti da altre Regioni visto l'errore che hanno fatto non rendendosi conto della gravità della situazione almeno ora non ne facciano altri dichiarando subito alle Autorità la loro provenienza e il giorno del loro arrivo la salute è un bene troppo prezioso per essere cosi ipocritamente sottovalutato mettendo a repentaglio la salute di una intera comunità spero che la Polizia Municipale faccia dei continui controlli sul territorio e obblighi ha restare in casa le persone dalle zone rosse facciamo come anche noi Italiani come hanno fatto in Cina seguiamo le Direttive mediche e Governative !

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa