"L'assenza di Dpi condiziona la possibilità di successo", l'Opi lancia un appello In evidenza

"Vorremmo anche rivolgere un appello, a chi può, di obbligare alcune strutture industriali a convertire parte della loro produzione, per offrire i prodotti necessari a questa esigenza nazionale"

Lunedì, 16 Marzo 2020 09:29

Come OPI- Ordine delle Professioni Infermieristiche spezzino- ritorniamo sulla questione dei DPI (dispositivi di protezione individuali) che è diventata estremamente attuale con l'esplosione dell'emergenza da COVID-19 (Coronavirus).

Ieri il responsabile della Protezione Civile Angelo Borrelli, nella quotidiana conferenza stampa, ha spiegato che in Italia non esiste praticamente più nessuna produzione di mascherine e che tutto, a causa del basso profitto, è stato ''delocalizzato''.

A questo punto dall'estero gli ordini di acquisto arrivano con il contagocce (perchè nel frattempo la pandemia è ovviamente esplosa, in quanto tale, pressochè ovunque) e i nostri medici, infermieri, operatori sanitari, i volontari del soccorso, tutto il personale che può trovarsi in condizioni di contatto non ha la certezza di poter disporre di questo materiale prezioso.

Francamente non sappiamo, perdurando l'emergenza, fino a quando sarà possibile assicurare le forniture e ci piacerebbe uno sforzo corale, ed una azione comune di tutti coloro che hanno un ruolo nella vicenda, al fine di avere, dove sono realmente necessari, questi DPI in quantità e qualità adeguate.

Vorremmo anche rivolgere un appello a chi può obbligare alcune strutture industriali a convertire parte della loro produzione, per offrire i prodotti necessari a questa esigenza nazionale: se gli operatori della Sanità corrono il rischio, a causa dell'assenza di DPI, di contaminarsi il problema esiste, successivamente, anche sul piano delle forze in campo necessari a combattere la pandemia, condizionando pesantemente le possibilità di successo.

Alleghiamo una foto che forse può apparire cruda ma che, a nostro parere, rende molto bene l'idea: senza i DPI per questa operatrice anonima (la foto è stata pubblicata sui siti della Federazione Nazionale, la FNOPI) ci sarebbe stato un contatto potenzialmente molto rischioso.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
OPI Ordine Infermieri La Spezia

Via Paolo Emilio Taviani, 52
19125 La Spezia

Tel. 0187/575177

Email: segreteria@opi.laspezia.it

 

 

Ultimi da OPI Ordine Infermieri La Spezia

Quest'anno la vaccinazione assume un rilievo ancora più importante proprio perchè è bene prevenire , perlomeno dove è possibile farlo in sicurezza, situazioni che possono creare incertezze ed ansie Leggi tutto
OPI Ordine Infermieri La Spezia
La tradizionale apertura al pubblico del venerdì viene spostata al giovedì, sempre dalle 15 alle 18. Leggi tutto
OPI Ordine Infermieri La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa