Allestisce un poligono di tiro all'aperto e spara con una carabina, scoperto dai Carabinieri In evidenza

Un 48enne massese denunciato durante i controlli straordinari per il week-end pasquale. Costiera apuana controllata da un elicottero.

Martedì, 14 Aprile 2020 16:31

È intervenuto anche un velivolo “AB412 MFD” del 4° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pisa per aiutare i militari del Comando Provinciale di Massa-Carrara impegnati nei controlli straordinari durante il weekend pasquale.

L’arrivo dell’elicottero è stato sicuramente notato nel pomeriggio di ieri lungo l’intera area costiera apuana, dove sfruttando le sue capacità di volo a bassa quota sono state indirizzate al meglio le pattuglie impiegate nel controllo del territorio tra Massa e Montignoso, alla ricerca di eventuali assembramenti di persone sulla spiaggia o nelle vicine aree verdi comuni.

f7c9cd07 89d7 42ef bef0 3515ff3b72ec

Il controllo straordinario ha fornito un'ulteriore conferma dell’ormai consolidata consapevolezza, da parte della maggioranza dei cittadini, delle regole e dei conseguenti limiti imposti dai decreti governativi in materia di salute pubblica, poiché anche “dall’alto” è stato possibile riscontrare l’assenza di persone sulla battigia.

Non sono comunque mancate le violazioni amministrative contestate ad alcuni automobilisti, sorpresi, proprio grazie al supporto aereo, mentre alla guida del proprio veicolo stavano cercando di raggiungere abitazioni di amici o parenti percorrendo strade secondarie, proprio al fine di eludere i numerosi posti di controllo dei militari.

È incappato in una denuncia un 48enne massese, che dopo aver addirittura allestito un “poligono di tiro” a cielo aperto in un’area verde lontano dalla propria abitazione, dove erano stati meticolosamente sistemati dei bersagli, si stava esercitando nel tiro con una carabina ad aria compressa, detenuta legalmente.

In questo caso proprio il fragore degli spari ha insospettito i militari di pattuglia in transito in quell’area che, dopo aver individuato il responsabile, hanno proceduto a denunciarlo in stato di libertà all’autorità giudiziaria per getto pericoloso di cose e a sequestrare l’arma.

L’uomo è stato inevitabilmente sanzionato anche ai sensi del decreto governativo in materia di contenimento del Covid-19, e dovrà pagare una contravvenzione di 400 euro, proprio perché sorpreso lontano dalla propria abitazione in assenza di stato di necessità.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Probabilmente sarà presentato già domani. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Giacomo Cavanna - Primo appuntamento con pittori e ballerini per la serata organizzata dalla Consulta Giovani. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa