Coronavirus, grande impegno della Pubblica Assistenza durante l'emergenza In evidenza

Sul duplice fronte del servizio alla persona e del servizio di pronto soccorso.

Martedì, 21 Aprile 2020 17:45

Il servizio alla persona, primo obiettivo dell’Associazione per statuto, ha visto coinvolti solo volontari coordinati dal vicepresidente dell'ente di via Carducci, Inaco Bianchi, vicepresidente regionale dei gruppi di volontariato vincenziano e membro attivo dell'associazione Buonmercato, presieduta da Eloisa Guerrizzi. I ragazzi di Inaco Bianchi hanno effettuato il servizio di consegna dei medicinali a chi non può in autonomia uscire da casa.

E' stata riscontrata una buona affluenza di volontari insieme all’Associazione Buonmercato; inoltre si è continuato a fare la raccolta alimentare il lunedì, mercoledì e venerdì presso Ipercoop delle Terrazze, il giovedì presso i supermercati Carrefour di via S. Caterina, via di Monale e via del Canaletto. Queste donazioni di alimenti hanno permesso di consegnare la spesa settimanale a circa 60 famiglie che vivono in situazione di disagio e gli alimenti ai gruppi di Volontariato Vincenziano della parrocchia dei Salesiani di Viale Garibaldi. E ancora di consegnare alimenti all’Istituto Figlie delle Carità.

I volontari che effettuano la consegna dei medicinali si sono resi disponibili anche a portare la spesa alimentare quotidiana alle persone anziane o che, per vari motivi, non possono uscire da casa.

Nei primi venti giorni di attività sono stati fatti effettuati oltre 270 servizi, utilizzando i mezzi della Pubblica Assistenza.

A partire dal 22 aprile, ogni mercoledì, verrà effettuato inoltre un servizio serale per aiutare le persone senza fissa dimora, portando loro una parola di conforto, qualcosa di caldo e coperte.


Il servizio di pronto soccorso vede impegnati volontari e dipendenti che con adeguati dispositivi di protezione individuale hanno garantito per 24 ore un’ambulanza per i soccorsi d’urgenza con quattro turni eseguiti ognuno da tre persone; per 12 ore un’ambulanza per trasporti secondari eseguiti su due turni ognuno da non meno di due persone; trasporti di pazienti presso ospedali di altre città; trasporto del personale medico di Asl 5 che effettua i tamponi a domicilio, con due automezzi e due autisti per due turni giornalieri; nell’ultima settimana di aprile si effettuerà il turno di reperibilità con ambulanza appositamente attrezzata per pazienti con situazioni critiche e da trasferire ad altri ospedali con a bordo medico e infermiere del 118; questo servizio impegna due volontari al giorno.

La Pubblica Assistenza della Spezia, presieduta dall'avvocato Andrea Frau, è presente sul territorio dal 1889, ha fronteggiato epidemie e calamità naturali sempre al servizio della comunità con appassionato fervore, impegnandosi con i volontari e con i dipendenti. Non avendo contributi statali, come altri enti, ha fatto e sta facendo notevoli sforzi economici per mantenere il bilancio in parità sempre con la massima trasparenza.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa