Fermato due volte in tre mesi, minorenne arrestato per spaccio In evidenza

Ancora una volta i boschi luogo di incontro tra pusher e clienti.

Martedì, 28 Aprile 2020 14:37

 

I Carabinieri di Riccò del Golfo da tempo si dedicano all’osservazione ed alla “bonifica” delle zone boschive nel comune di Beverino, segnalate da vari residenti come aree di movimenti sospetti di persone.

A febbraio 2020, nella frazione di Castiglione Vara, nel comune di Beverino, durante un servizio di osservazione, i militari avevano notato un giovane e, avvicinandosi nascosti nella boscaglia, erano riusciti, con una rapida azione, a bloccarlo, dopo un breve inseguimento. Con grande sorpresa per i militari, il fermato era stato identificato in un 16enne nordafricano. In quella occasione il giovane era stato deferito in stato di libertà per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in quanto aveva addosso 270,00 euro in contanti e nella zona boschiva dove sostava erano stati trovati involucri in cellophane contenenti residui di droga.

Nei mesi successivi, anche a causa dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, i movimenti sospetti nella zona hanno subìto un netto calo.

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Riccò del Golfo, avendo percepito nuovamente l’aumento di traffico nella zona, nascosti nella boscaglia, sono riusciti ad avvicinarsi ad un giovane che sostava nel bosco.

Un’altra azione coordinata e repentina dei militari ha permesso di fermare lo stesso minorenne fermato nel mese di febbraio 2020. Anche in questa occasione il ragazzo ha tentato la fuga tra la fitta vegetazione, lanciando addosso ai militari tronchi e sassi. Bloccato, è stato trovato in possesso di 9 involucri in cellophane, termosaldati, risultati contenere 6 grammi di cocaina e 280,00 euro in contanti.

Questa volta, ricorrendone i presupposti, i Carabinieri hanno arrestato il minorenne nordafricano che, dopo gli accertamenti, è stato accompagnato in un centro di prima accoglienza di Genova a disposizione dell’autorità giudiziaria minorile.

Dovrà rispondere dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e di resistenza a pubblico ufficiale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Blitz dei Carabinieri: sequestrato un fabbricato nella zona protetta del Parco delle Cinque Terre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa