Stampa questa pagina

Albiano, una soletta e una frana tra le possibili cause del crollo In evidenza

Potrebbero aver contribuito al crollo del ponte: analisi tecniche in corso. Lo ha riferito la ministra De Micheli.

Mercoledì, 06 Maggio 2020 16:49

"Dai primi esami sono emerse alcune circostanze che potrebbero aver contribuito a generale il crollo del ponte di Albiano Magra".

Lo ha riferito il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli nel corso di un'audizione nelle commissioni trasporti e ambiente della Camera.

La prima circostanza di cui ha parlato De Micheli è "Il sovraccarico apportato da una soletta" apposta negli anni '90 e del relativo sottofondo, il cui sovraccarico "potrebbe aver eroso gran parte del margine di sicurezza imposto all'epoca della progettazione".

La seconda circostanza potrebbe essere stata costituita dalla spinta di una frana, sul lato di Caprigliola, che stava avanzando lentamente.

De Micheli ha reso noto che sono in corso analisi strutturali per valutare queste e altre ipotesi. La commissione ispettiva istituita dal ministero, ha riferito il ministro, è "in attesa del nulla osta dell'autorità giudiziaria" per espletare le "indispensabili prove e indagini tecniche".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il 25% dei nuovi casi scoperti in Liguria è spezzino. Nella regione si registrano altre 13 vittime. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il Segretario provinciale denuncia l'uso improprio dei dispositivi di protezione e la mancanza di infermieri e OSS. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa