La mobilità dal lockdown alla fase 3: resta da recuperare un ottavo degli spostamenti rispetto al pre-Covid In evidenza

di Elena Voltolini - Nei primi giorni della riapertura il divario si assottiglia: "solo" il 12% di movimenti in meno rispetto a gennaio - febbraio.

Giovedì, 21 Maggio 2020 18:10

Da un -50% a un -12%, passando per un intermedio -25%: sono i numeri medi del calo dei movimenti nelle tre fasi dell'emergenza Coronavirus, dal lockdown alla riapertura passando attraverso la settimana di limbo con i primi allentamenti delle misure di contenimento, confrontati con il periodo pre-emergenza.

 I tre giorni che hanno segnato la ripresa della maggior parte delle attività, ovvero dal 18 maggio a ieri (i dati sono disponibili a metà della giornata successiva) fotografano un Paese e, nello specifico, una Liguria, che si sta rimettendo in moto.

Il 18 maggio, giorno di entrata in vigore del decreto che ha permesso la riapertura delle attività, ha fatto segnare, alla Spezia, un aumento della mobilità dell'8% rispetto allo stesso giorno della setimana precedente, quando, lo ricordiamo, era già in vigore un primo allentamento delle misure di contenimento.

Per avere un'idea di quanto effettivamente i movimenti siano aumentati passando dal lockdown, alla fase 2 a quella attuale, che possiamo definire fase 3, giova il confronto con il periodo pre- Covid.
Il 18 maggio, i movimenti sono calati del 15% rispetto alla media del periodo 13 gennaio/16 febbraio.

Il 4 maggio, sempre un lunedì, quello dell'entrata in vigore della fase 2, il calo rispetto allo spesso periodo pre-Covid era stato del 25%.

Infine, guardando un lunedì nel bel mezzo del lockdown, ad esempio il 6 aprile, il calo era del 52%.

I numeri non cambiano molto prendendo in esame il 19 e 20 maggio, anche se si nota un progressivo, seppur minimo, incremento dei movimento e riduzione del gap con il periodo pre-Covid, arrivato, ieri, a -12%.

Riassumento, e facendo delle medie non esatte ma che rendono l'idea della situazione, possiamo dire che durante il lockdown i movimenti si erano dimezzati rispetto al periodo pre-emergenza; nella fase 2 la riduzione è stata di un quarto, nella fase 3 siamo attualmente al calo di un ottavo, con la tendenza ad andare verso il riequilibrio.

I dati sono ricavati dalla “City Analytics – Mappa di mobilità”, un servizio a supporto dell’emergenza COVID-19, progettato e realizzato da Enel X, la global business line innovativa del Gruppo Enel e da HERE Technologies, leader globale nei servizi di dati geografici e di mappatura.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intervento degli operatori della Squadra Volante a bordo di un autobus delle autolinee cittadine. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Innovazione, sostenibilità e digitalizzazione sono le parole chiave. Dall'Unione Europea possono arrivare aiuti anche in forma indiretta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa