Dopo la tregua, torna l'allerta gialla su tutta la Liguria In evidenza

Dalle 8.00 alle 23.59 di domani, domenica 7 giugno.

Sabato, 06 Giugno 2020 13:22


Dopo una breve tregua il maltempo sta per riaffacciarsi sulla Liguria. Dalle prime ore di domani, domenica 7 giugno, piogge e temporali localmente anche forti saranno nuovamente protagonisti.

ARPAL ha, dunque, EMANATO L’ALLERTA GIALLA PER TEMPORALI SU TUTTA LA REGIONE DALLE 8.00 ALLE 23.59 DI DOMANI, DOMENICA 7 GIUGNO

L’allerta riguarda i bacini piccoli e medi

Continua l’alternanza tra fasi di maltempo e altre più “tranquille”, con il sole a farla da padrone. Dalle prime ore di domani, domenica 7 giugno, è atteso sulla Liguria un peggioramento delle condizioni meteo con tempo instabile; questa situazione si protrarrà per tutta la giornata, con una progressiva attenuazione dei fenomeni attesa in particolare dalla seconda parte di lunedì’ 8 giugno .Inizialmente avremo una prevalenza di piogge più diffuse che, a partire da Ponente, si estenderanno poi a tutta la regione. Le precipitazioni assumeranno, dalla mattinata, carattere di rovescio o temporale anche forte . Da segnalare anche il rinforzo del venti meridionali con raffiche che potranno toccare anche i 70-80 km/h in particolare sul centro Ponente (nella mattinata di oggi raffica a 55.8 km/h a Genova Punta Vagno).

Ecco, dunque, il riassunto dei fenomeni previsti per oggi, domani e dopodomani e contenuti nell’AVVISO METEOROLOGICO emanato da Arpal:

OGGI SABATO 6 GIUGNO: intensificazione della ventilazione fino a forte dai quadranti meridionali su A e B con raffiche fino a 70 km/h in particolare sui rilievi di B e parte orientale di D. Aumento del moto ondoso con mare localmente agitato su C e capi più esposti di A.

DOMANI DOMENICA 7 GIUGNO: Progressivo aumento dell'instabilità a partire da Ponente e in estensione a tutta la regione con precipitazioni moderate e cumulate fino ad elevate. I fenomeni assumeranno carattere di rovescio o temporale con alta probabilità di temporali forti o organizzati. Venti forti dai quadranti meridionali con raffiche fino a 70-80 km/h su A B D.

DOPODOMANI LUNEDI’ 8 GIUGNO: Permangono condizioni di instabilità su tutte le aree, possibili fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale con bassa probabilità di temporali forti, possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d'aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Progressiva attenuazione dei fenomeni nel corso della giornata.

Ecco la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Nelle immagini la cartina con le zone coinvolte dall’allerta, la scansione oraria dell’allerta e lo scatto del satellite sul Mediterraneo alle ore 12.15.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Alessio Boi- Un esemplare non molto comune, rinvenuto sulla Provinciale 31, è stato soccorso da un cittadino. Ecco il vademecum per aiutare specie non domestiche in difficoltà. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Anche oggi, fortunatamente, non si registrano vittime ed il numero dei ricoverati è stabile. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa