Trasporti Fincantieri Muggiano. Fim, Fiom, Uil: "Servono azioni efficaci, non lamentele" In evidenza

I sindacati: "Non è con le denunce nei confronti dell'azienda o dei lavoratori che si può risolvere questa problematica".

Venerdì, 12 Giugno 2020 17:56
Fincantieri Fincantieri

"Non denunce e lamentele, ma proposte ed azioni efficaci. Questo è quello che per Fim, Fiom e Uilm serve per risolvere le criticità relative al tema trasporti da e verso Fincantieri." Così Gianluca Tavilla, Fim Cisl, Mattia Tivegna, Fiom Cgil e Graziano Leonardi, Uilm Uil.

"A fronte della piena ripresa delle attività all'interno del cantiere - continuano - i social e le testate online si sono ripopolate in questi giorni di foto che ritraggono fermate degli autobus sovraffollate di lavoratori diretti e dell'indotto Fincantieri. Ancora prima dello scoppio della pandemia Fim, Fiom, Uilm avevano chiesto un drastico potenziamento delle linee di trasporto pubblico da e per il cantiere, denunciando un sovraffollamento dei mezzi che creava grossi disagi a tutti gli utenti. Il successivo scoppio dell'emergenza sanitaria e l'istituzione delle restrizioni legate ai Dpcm vigenti hanno, di fatto, aggravato una situazione già critica, ma le nostre richieste condivise dall'azienda hanno portato Fincantieri a siglare un importante accordo con Atc per il potenziamento dei trasporti che prevede l'istituzione di 4 linee dedicate per le quali l'azienda sostiene integralmente il costo economico".

Continuano i sindacalisti. "E' indubbio che la fase sia delicata ed è necessario evitare ogni situazione di rischio, ma riteniamo che non sia con le denunce nei confronti dell'Azienda o, ancor peggio, dei lavoratori che si possa risolvere questa problematica. Ci aspettiamo dalle istituzioni locali coinvolte, Comune di Lerici, Comune della Spezia e Atc l'abbandono delle lamentele a favore di un percorso di ascolto, confronto e proposta, al quale come organizzazioni sindacali non intendiamo sottrarci, ma, anzi, come già fatto in precedenza, partecipare attivamente per arrivare a soluzioni efficaci e condivise".

Concludono Tavilla, Tivegna e Leonardi: "Riteniamo che parlare di menefreghismo e disimpegno in questa situazione sia quindi inverosimile e fuori contesto anche a fronte del grande lavoro che la RSU interna svolge ogni giorno all'interno del cantiere".

"Chiediamo che ognuno degli attori coinvolti si impegni a fare la sua parte nel rispetto e nell'esercizio del ruolo che ricopre, senza strumentalizzazioni, senza alimentare pericolose conflittualità tra chi il lavoro lo produce, i lavoratori e i cittadini; solo così si possono trovare soluzioni efficaci".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Nomine dei docenti, è rottura

Giovedì, 17 Settembre 2020 21:37 comunicati-lavoro
I sindacati non escludono nessuna iniziativa, comprese quelle legali. Leggi tutto
CGIL
I sindacati: "Là sono stati internalizzati 200 lavoratori, bisogna vedere come si è arrivati alla soluzione e replicarla". Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa