Stampa questa pagina

Buone notizie per il ragazzo ricoverato al San Martino dopo un tuffo da Grotta Byron In evidenza

di Massimo Guerra- Escluse complicazioni permanenti.

Domenica, 21 Giugno 2020 18:03


Buone notizie da Genova per il quindicenne spezzino, portiere in una rappresentativa giovanile delle Aquile, soccorso in grotta Byron dopo un tuffo finito male da un'altezza di circa 20 metri.

A quanto appreso la diagnosi ha certificato una microlesione ad una vertebra - che avrebbe determinato il gap motorio del ragazzo subito dopo l'impatto con la superficie del mare - ma per fortuna sarebbero da escludere complicazioni permanenti. Il giovane portiere è stato dimesso, dovrà sopportare un busto per circa un mese ma tutto sommato è andata bene perché dovrebbe recuperare al meglio la funzionalità degli arti inferiori.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La chiamata d'aiuto dell'associazione spezzina, raccontata dai giovani associati. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa