Lavoratori Vigilanza, Comiti: "Condizioni di lavoro intollerabili, una situazione che deve finire" In evidenza

"Mancanza di Dpi nel periodo di lockdown e nessuna sanificazione della auto di servizio", il commento del segretario provinciale Filcams Cgil Luca Comiti.

Venerdì, 03 Luglio 2020 11:00

"I lavoratori della vigilanza privata scontano condizioni di lavoro intollerabili. Una situazione che deve finire", così Luca Comiti, segretario provinciale della Filcams Cgil.

"Mi riferisco - continua - in particolare a due aziende: Sicuritalia e Globo, rispettivamente con 80 e 15 addetti in provincia. Globo gestisce l'appalto sicurezza di ASL in ospedale e molte zone notturne; Sicuritalia gli appalti Fincantieri, Leonardo, Snam e Saliceti Iren".

"I lavoratori hanno lamentato nel periodo di lockdown una mancanza di Dpi e una mancanza totale di sanificazione delle auto di servizio per quanto concerne l'Istituto di vigilanza Globo. Solo dopo le insistenze del sindacato le aziende hanno in minima parte provveduto (massimo due mascherine a lavoratore per più di un mese) e successivamente in Fincantieri, al momento del rientro dei lavoratori diretti, sono state distribuite grazie all'intervento del committente".

"A partire dal 1 luglio Fincantieri non consegnerà più le mascherine. Vedremo cosa accadrà, ma siamo ancora lontani dagli standard necessari. Spicca ancora la questione Fincantieri: non c'è climatizzazione e sanificazione delle garitte, di fatto dei container, che sono sporche ed i lavoratori sono costretti a lavorare oppressi da un caldo terribile".

"Poi turnazioni inique e penalizzanti soprattutto per i lavoratori del sottobordo, che spesso effettuano anche 12 ore di servizio continue senza pausa. 1200 al mese per 12 ore di lavoro, molte delle quali sempre in piedi".

"Altro problema, sempre a Fincantieri, è la mancanza di parcheggio, un grave disagio per lavoratori che non possono prendere i mezzi pubblici in quanto armati. Un mondo complesso come quello della vigilanza, in cui la tipologia di lavoro è già stressante di per sé, non può subire condizioni di lavoro come queste, che sono il risultato di gare al ribasso e di atteggiamenti vessatori che spesso trovano l'avvallo dei committenti. Una situazione che deve cambiare, altrimenti come sindacato ci attiveremo con tutte le forme di lotta necessarie".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Avrebbero tutti un'età inferiore ai 40 anni, ci sarebbe anche una donna incinta tra i contagiati. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Cecilia Castellini - Il festival quest’anno diventa radiofonico in collaborazione con RLV La Radio A Colori. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa