Cittadini e commercianti si uniscono per salvare la vallata di Levanto In evidenza

di Cecilia Castellini - Si riunisce l'Assocazione per la salvaguardia della vallata di Levanto.

Venerdì, 03 Luglio 2020 16:49

L'Associazione per la salvaguardia della vallata di Levanto è nata da una proposta dell’ex sindaco di Levanto Marcello Schiaffino, desideroso di costituire un comitato civico di cittadini, proprietari e conduttori, operatori del turismo e del commercio e di chi ha a cuore il futuro della vallata, con lo scopo di sensibilizzare tutta la comunità.

L’obiettivo è stato fin da subito quello di proteggere dall'abbandono e dagli attacchi distruttori la corona di colline, ricca di fascino, di Levanto e di ripulire non solo i sette sentieri già in uso ma anche di recuperare vecchie strade interpoderali per accedere a nuovi terreni.

L’agricoltura del territorio è sempre stata complessa. Ai nuovi fenomeni climatici si affiancano problemi radicati da tempo, ovvero: il dilagare dei cinghiali accasati nella vallata e l'abbandono in cui si trovano le strade rurali e agricole, con gli utilizzatori lasciati soli e senza più nessun investimento per mantenerle. Per anni è stata acconsentita, in un colpevole silenzio, la distruzione di un irripetibile patrimonio di terrazzamenti, muretti, poggi a cotica, fasce agricole.

In due anni sono stati fatti grandi passi avanti e fondamentale è stato, oltre all’appoggio del Comune, il grande sostegno da parte dei volontari e dei cittadini levantesi che non si sono tirati indietro aderendo anche al progetto “Adottiamo un volontario”, grazie al quale è stato possibile comprare l’attrezzatura necessaria. L’associazione è arrivata a rappresentare 260 cittadini e 55 volontari operativi con cui sono stati recuperati i primi chilometri di sentieri.

A gennaio è stato presentato in Regione Liguria il progetto di protezione dell’intera vallata, per i fondi del Piano di Sviluppo Rurale, primo caso in Liguria di un progetto che punta a tutelare un intero comprensorio.

“Siamo in attesa della formale comunicazione del finanziamento necessario per l’acquisto del materiale occorrente - spiega Matteo Saporito, attuale presidente dell'associazione - L’impegno è quello di realizzare il circuito e relativo impianto e renderlo funzionante. E prima ancora terminare la pulizia del tracciato nella parte alta della collina e renderlo agevole, oltre che ospitare la linea elettrica di recinto, anche come percorso al servizio dell’agricoltura e per le escursioni. Per poterlo fare ci siamo dotati delle autorizzazioni previste, mentre abbiamo avviato un proficuo confronto con il Comune su come riprendere la manutenzione straordinaria di sette tratti di viabilità rurale ex Comunità Montana, molto importanti per la nostra agricoltura, ma da anni senza nessun intervento”.

“Abbiamo davanti a noi un gran lavoro organizzativo e pratico e insieme la scommessa di traguardare nuovi ed ancora più ambiziosi obiettivi con al centro la nostra Comunità, la Vallata e l’identità che rappresenta - aggiunge Saporiti - Valori quanto mai attuali anche alla luce del momento complesso che viviamo. Ecco perché dobbiamo incontraci per unire le nostre forze e determinare insieme il nostro comune futuro. Ci riuniamo sabato 4 luglio, alle ore 18.00, presso la Loggia Medievale per deliberare sui seguenti punti: discussione e approvazione bilancio consuntivo 2019, relazione del presidente sul progetto di protezione della vallata e sull’attività dell’associazione, elezione del Presidente, del Consiglio Direttivo e del Revisore dei Conti”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Cecilia Castellini - Il festival quest’anno diventa radiofonico in collaborazione con RLV La Radio A Colori. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Massimo Guerra - Martedì al Picco servirà la partita dell'anno. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa