Controlli dei carabinieri a Manarola: 12 persone denunciate In evidenza

Il servizio è stato finalizzato a prevenire comportamenti illeciti ed alla verifica del rispetto delle norme in vigore per contrastare il diffondersi del covid-19.

Martedì, 04 Agosto 2020 15:43


I carabinieri della stazione di Riomaggiore, coadiuvati dalla sezione radiomobile della compagnia della Spezia e da una unità cinofila del nucleo di Albenga (SV), lo scorso fine settimana hanno eseguito una serie di controlli mirati alle persone che si riversano sulle spiagge delle Cinque Terre.

Il servizio è stato finalizzato a prevenire comportamenti illeciti ed alla verifica del rispetto delle norme in vigore per contrastare il diffondersi del covid-19.
I carabinieri hanno svolto il servizio controllando i giovani in uscita dalla stazione ferroviaria, identificando 54 persone. Tra queste sono stati fermati, identificati e denunciati a piede libero 12 persone, tutte extracomunitarie, 3 delle quali minorenni.

Tre persone, tutte maggiorenni, sono state denunciate per falsa attestazione ad un pubblico ufficiale circa le proprie generalità in quanto, al momento del controllo, hanno declinato falsi dati anagrafici verosimilmente per sfuggire all’identificazione che invece è stata accertata con speditivi controlli incrociati eseguiti dai carabinieri.

Otto extracomunitari, tra cui 3 minorenni, sono stati denunciati in quanto privi di documenti d’identità e di passaporto al seguito: il decreto legislativo 286/1998 impone ai cittadini extracomunitari, anche minorenni, di portare al seguito documenti d’identità e passaporto in modo da agevolare l’identificazione da parte delle forze di polizia.
Due nordafricani sono stati invece denunciati per non aver ottemperato all’ordine di espulsione dal territorio nazionale: uno dei due è stato deferito anche per aver declinato false generalità verosimilmente per non subire un procedimento penale per inottemperanza all’ordine di espulsione.

Una donna di origine rom è stata denunciata perché, identificata con precisione, è risulata essersi resa responsabile, a partire dal 2016, di circa 40 episodi differenti di false attestazioni alle forze di polizia ed alle varie autorità giudiziarie dichiarandosi minorenne per evitare pene più severe in caso di denuncia, previste per una persona maggiorenne.

Sono state inoltre sanzionati amministrativamente 5 giovani della Repubblica Domenicana che in località Manarola, scalo palaedo, avevano creato assembramento in luogo aperto al pubblico in violazione delle norme di contrasto al covid-19: la sanzione prevista va da un minimo di €. 400,00 fino ad un massimo di €. 3.000,00.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Coronavirus: nuovi 57 positivi in Asl5

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 19:56 cronaca-la-spezia
Sono saliti a 983 i positivi nello spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - All'insegna della continuità di gestione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa