Cgil: "Inaccettabile la privatizzazione dei funerali"

La segreteria della Cgil spezzina: "La Regione oltre a privatizzare la sanità ora ci prova con i funerali".

Mercoledì, 12 Agosto 2020 19:29
La sede della Cgil spezzina La sede della Cgil spezzina

"La Regione, oltre a voler privatizzare la sanità, ora ci prova con i funerali. La legge Regionale del 10 luglio scorso di fatto esclude dalle onoranze funebri soggetti come la Pubblica Assistenza, tutto a favore di ditte private", cos' la segreteria della Cgil spezzina.

"Alla Spezia c'è preoccupazione per 30 posti di lavoro ed un patrimonio di servizi e competenze inestimabile. La regione a guida Toti vuole così creare la disuguaglianza di classe anche per i defunti".

"E le famiglie meno abbienti che non possono sostenere i costi di un funerale privato cosa devono fare? La Regione ritiri subito questa legge iniqua ed ingiusta. Da parte nostra saremo in prima linea per difendere la Pubblica Assistenza con i suoi soci e volontari, un esempio di volontariato solidale al servizio di tutti i cittadini".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Nomine dei docenti, è rottura

Giovedì, 17 Settembre 2020 21:37 comunicati-lavoro
I sindacati non escludono nessuna iniziativa, comprese quelle legali. Leggi tutto
CGIL
I sindacati: "Là sono stati internalizzati 200 lavoratori, bisogna vedere come si è arrivati alla soluzione e replicarla". Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa