Ruba il bancomat della donna accudita dalla madre e prosciuga il conto In evidenza

Prelevati quasi 5mila euro.

Martedì, 03 Novembre 2020 19:07

 

Prima ha rubato la carta bancomat dall’abitazione dell’anziana presso cui la madre svolge l’attività di badante e poi ha effettuato ben 17 prelievi indebiti per un totale di 4.800 euro. Alla fine, però, è stato inchiodato dalle telecamere dei bancomat, che lo hanno immortalato mentre effettuava i prelievi. Ai Carabinieri della Stazione di Ameglia, cui la vittima si era rivolta, sono quindi bastati pochi giorni per identificare e rintracciare il colpevole.

A finire nei guai con la giustizia è un 35enne originario della provincia di Parma, celibe e disoccupato, già noto alle forze dell’ordine. E’ stato denunciato a piede libero dai Carabinieri di Ameglia per furto in abitazione ed utilizzo indebito della carta bancomat, aggravati e continuati.

Il documento apparteneva ad una donna invalida di 66 anni, originaria della lodigiana, che passa abitualmente le vacanze estive nella seconda casa vicina alla foce del Magra assieme alla sua badante 56enne. Il figlio di questa, a luglio ed agosto scorsi, in più occasione aveva fatto visita alla madre nella località di mare spezzina. Durante una di queste visite aveva rubato la tessera bancomat. Prima che l’anziana si avvedesse del furto e bloccasse la tessera, l’uomo aveva prosciugato il conto corrente, facendo prelievi dagli sportelli ATM di diverse banche di Ameglia e Parma. Quando la donna si è resa conto del furto del bancomat e degli indebiti prelievi, ha fatto denuncia ai Carabinieri della stazione di Ameglia, che hanno fatto scattare subito le indagini, accertando che con quella carta, nel giro di pochi giorni, erano stati fatti ben diciassette prelievi fraudolenti, per un totale di 4.800 euro.

Per il 35enne, poi denunciato, sono state fatali le telecamere degli sportelli bancari dove aveva effettuato i prelievi. Le riprese lo hanno incastrato, riprendendolo all’opera. Le immagini erano infatti piuttosto buone e facevano vedere bene i lineamenti e l’abbigliamento della persona che stava prelevando i soldi dal conto corrente della malcapitata anziana.
Grazie a quelle riprese, la vittima lo ha riconosciuto ed i Militari di Ameglia di lì a poco hanno fatto rapporto alla Procura della Spezia, che ha autorizzato le perquisizioni personale e della dimora dell’indagato, eseguite dai Carabinieri di Fidenza.

Nel corso delle operazioni sono state rinvenute e sequestrate la tessera bancomat, rubata ed usata per gli indebiti prelievi, ed i vestiti che il 35enne indossava mentre era di fronte agli apparecchi ATM e che lo inchiodano inequivocabilmente alle sue responsabilità.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Luca Vaccaro - Nerazzurri nettamente superiori, ma l'atteggiamento delle Aquile avrebbe dovuto essere diverso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Massimo Guerra - Finisce 2 a 0 a San Siro; sconfitta annunciata ma resa inevitabile da un approccio troppo difensivo contro lo strapotere offensivo dell'Inter. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa