La strada Provinciale 20 di Calice al Cornoviglio è stata messa in sicurezza: riprende la circolazione

L'intervento dei tecnici della Provincia è stato risolutivo per il ripristino delle condizioni di sicurezza.

Venerdì, 28 Maggio 2021 14:21

Al seguito delle avvenute opere di messa in sicurezza del sito, conseguenti un cedimento di monte lungo la Strada Provinciale n. 20 “Piano di Madrignano - Castello di Madrignano - Nasso - Calice”, in località Rupanara, in Comune di Calice al Cornoviglio, verificatosi al seguito di problematiche legate alle ultime precipitazioni persistenti, emergenza che aveva reso necessaria la temporanea sospensione della circolazione, la stessa strada è stata riaperta alla regolare fruizione questa mattina.

Sul posto, al seguito dell’emergenza verificatasi, erano subito stati garantiti i primi interventi tecnici. Il personale dell’Ente aveva eseguito, nell’immediato e per garantire la sicurezza della circolazione, una prima verifica, quindi a seguito di un successivo sopralluogo, effettuato anche durante le fasi segnate da maltempo che hanno caratterizzato le scorse settimane. In quell’occasione era stata verificata la gravità del movimento franoso che aveva lambito un adiacente muro già in precarie condizioni di stabilità, probabilmente peggiorate proprio a causa delle avverse condizioni meteo, su cui era già stata posta attenzione da parte dei settori tecnici competenti. Detto sopralluogo, in data 18 maggio, aveva evidenziato che le criticità in atto non consentivano, per motivi di sicurezza, la circolazione di pedoni e veicoli lungo la tratta della strada provinciale interessata.

La viabilità alternativa veniva comunque garantita percorrendo la strada comunale per le località Torretta, Pegui, e Tranci.

Immediatamente era stato attivato un cantiere d’urgenza per il ripristino delle regolari condizioni viarie e la messa in sicurezza del sito, intervento che è stato risolto in meno di dieci giorni.

Da oggi sarà quindi possibile percorrere interamente la Strada Provinciale n.20.

Nel caso di ulteriori operazioni di intervento delle competenti autorità tecniche che richiedano ulteriori provvedimenti verrà data tempestiva comunicazione di ogni variazione della situazione.

“La sicurezza della rete stradale provinciale è una delle priorità di questa amministrazione - spiega il Presidente Pierluigi Peracchini - Abbiamo un patrimonio importate da gestire, oltre 550 chilometri di strade, molte delle quali sono fondamentali per raggiungere i borghi dell’entroterra ed in particolare della Val di Vara. Ma è una rete stradale complessa e delicata, segnata da problemi che arrivano da lontano e che, proprio con il lavoro svolto in questi mesi, stiamo affrontando garantendo interventi risolutori in molti casi.

La sicurezza resta comunque prioritaria, proprio per questo la Provincia sta lavorando ad un programma, con un investimento di circa otto milioni di euro grazie ad un bando ministeriale a cui possiamo partecipare e che nei prossimi giorni avrà definitivo sviluppo, per garantire le verifiche necessarie, e gli interventi conseguenti, su tutti i ponti che rientrano nei tratti di nostra competenza. Questo piano si aggiunge alle opere di messa a norma già in corso su diverse infrastrutture viarie, infatti in queste settimane vi sono cantieri aperti per opere che interessano ponti e gallerie.

La riapertura della strada a Calice, avvenuta in tempi rapidissimi dopo la messa in sicurezza della frana, è un esempio dei tanti interventi urgenti a cui dobbiamo fare fronte con attivazioni straordinarie che, in prima istanza, ci vedono impegnati nel garantire la circolazione stradale limitando al minimo i disagi per gli abitanti delle frazioni”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Provincia della Spezia

Tiziana Cecchinelli, psicopedagogista, da anni opera sul nostro territorio come professionista sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Leggi tutto
Provincia della Spezia
Il Presidente Peracchini: "Premiata la nostra politica del rigore, che ha comunque sempre garantito interventi e servizi". In previsione 17 nuove assunzioni. Leggi tutto
Provincia della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa