Una Val di Vara da scoprire nella nuova carta dei sentieri del CAI

È stata presentata questa mattina a Brugnato dopo un lavoro estremamente impegnativo durato cinque anni.

Domenica, 30 Maggio 2021 14:27

Con l’approssimarsi della stagione estiva, ma soprattutto per salutare l’avvio di una fase che possa auspicabilmente lasciarsi alle spalle il terribile periodo emergenziale che stiamo ancora vivendo, il Cai della Spezia ha voluto lanciare un segnale di ripresa della vivibilità e della fruibilità del nostro territorio, in particolare di quello della Val di Vara.

Presso la Corte del Museo Diocesano di Brugnato, infatti, si è svolto un incontro molto partecipato (pur nel rigoroso rispetto delle normative anti Covid) per la presentazione della nuova carta dei sentieri della Val di Vara realizzata dalla sezione spezzina del Cai.

Dopo i saluti del sindaco di Brugnato Corrado Fabiani, gli autori della carta Luca Galuppini e Alfredo Gattai, sollecitati dalla moderatrice Laura Ivani, hanno illustrato contenuti e obiettivi della nuova iniziativa editoriale, che “chiude il cerchio” rispetto alla restituzione grafica operata dal Cai della Spezia delle rete sentieristica territoriale inserita nella REL (rete escursionistica ligure).

Un lavoro estremamente impegnativo, lungo cinque anni e migliaia di km percorsi a piedi e in auto, fatto di innumerevoli sopralluoghi, anche notturni, per effettuare i rilievi necessari alla costruzione, prima digitale poi cartacea, della mappa.

Un’attività che ha portato alla luce una Val di Vara tutta da scoprire, articolata in 1.000 km di itinerari ricchi di elementi storico-culturali da approfondire e valorizzare, forse meno “comodi” rispetto ad altri contesti territoriali ma sicuramente affascinanti. Un’attività, come messo in evidenza dal reggente della sottosezione Cai Carlo Mazza, che ci insegna come per mantenere in vita le aree interne, in termini di salvaguardia del territorio, presenza dei servizi essenziali e fruizione turistica, sia indispensabile una collaborazione attiva fra amministrazioni locali e mondo associativo.

Il presidente del Cai spezzino Alessandro Bacchioni, infine, ha ricordato le tante iniziative assunte dall’associazione nel corso della pandemia per valorizzare il “trekking di prossimità”, una modalità sempre più utilizzata che ha contribuito non poco ad accrescere la conoscenza e consapevolezza dei valori culturali ed ambientali di cui è ricco il nostro territorio.

Per tutti gli interessati (escursionisti, operatori, amministrazioni, turisti, distributori), la carta dei sentieri della Val di Vara è disponibile presso la sede spezzina del Cai in via Napoli 156 (n. tel. 0187/22873, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Fino a metà della giornata di domani, domenica 1 agosto, si verificheranno rovesci e temporali anche forti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Fermato mentre cedeva della cocaina ad un tossicodipendente. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa