Proseguono i controlli sui pass invalidi: denunciata ventenne In evidenza

Polizia Locale ancora attiva nei controlli sui pass invalidi

Sabato, 05 Giugno 2021 10:28

Nella mattinata di ieri, durante l’espletamento del servizio d’istituto nella zona di competenza, una pattuglia notava una Volkswagen UP in sosta all’interno di uno stallo di sosta riservato agli invalidi in via Nazario Sauro, al cui interno si trovava esposto, nel cruscotto lato conducente, un pass rilasciato dal Comune di Pisa, con scadenza il 25/06/2025. A seguito di un’attenta osservazione del contrassegno sorgevano dubbi sull’autenticità, tanto da far presumere agli agenti che la concessione esposta fosse una riproduzione scannerizzata e plastificata dell’originale.

Dai successivi accertamenti effettuati tramite la Centrale Operativa del nuovo Comando di viale Amendola, emergeva che lo stesso risultava intestato ad un’anziana residente in Toscana. La titolare, opportunamente contattata, riferiva di trovarsi a Livorno, dichiarando inoltre di aver provveduto a riprodurre una copia del contrassegno invalidi (scannerizzazione e plastificazione) circa due anni fa, in quanto temeva che lo asportassero dal proprio veicolo in sosta e, successivamente, di aver consegnato personalmente tale riproduzione alla nipote.


Mentre gli agenti erano ancora intenti ad effettuare gli accertamenti di competenza, giungeva sul posto una spezzina ventenne, che si dichiarava proprietaria dell’auto. A questo punto, avendo la possibilità di effettuare un attento esame visivo dell’ologramma posto sulla parte anteriore laterale destra, si appurava che lo stesso effettivamente non riproduceva la luce cangiante e rifrangente anticontraffazione. Si aveva quindi conferma del falso materiale dell’atto ed alla ragazza veniva immediatamente contestata la violazione al Codice della Strada con apposito verbale.


Dalle successive indagini emergeva come la stessa avesse ricevuto dalla nonna la riproduzione del pass in data imprecisata e di aver esposto il permesso sul cruscotto dell’autovettura la sera prima, al fine di porla in sosta all’interno degli stalli riservati agli invalidi.


A questo punto la giovane veniva accompagnata presso il Comando per procedere alla redazione degli atti di rito, con il conseguente immediato sequestro del pass falsificato ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria per il reato di falso.


La lotta agli abusi nei confronti dei diritti che sono garantiti alle categorie protette, e segnatamente agli invalidi, costituisce una priorità del Comando della Polizia Locale spezzina, i controlli proseguiranno ed anzi saranno ulteriormente intensificati nel periodo estivo, con l’auspicio che l’intensa azione repressiva contribuisca ad infrenare le condotte antisociali rilevate.

In proposito l’Assessore alla Sicurezza e Sanità spezzina Filippo Ivani ha dichiarato: “Sono soddisfatto del continuo lavoro della Polizia Locale per la lotta contro i pass invalidi abusivi. Avere il pass invalidi è un diritto per le persone che hanno davvero delle problematiche, ma chi opera abusi è giusto sia perseguito con fermezza, perché è una mancanza di rispetto per chi invece è costretto ad averlo. Per me è un privilegio essere l’assessore di riferimento della Polizia Locale e vedere donne e uomini così attivi sulla sicurezza ed il rispetto delle regole mi rende sempre di più orgoglioso”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Tenuto dalla Dottoressa Consuelo Del Destino, permette l'iscrizione nell’elenco dei tutor formati dallo studio (Albo Tutor dello Studio di Psicologia dell’Età Evolutiva) e la possibilità di collaborazione professionale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa