Regolamentazione della movida, avanti tutti insieme

La Prefettura ha invitato i sindaci della provincia ad una gestione omogenea del fenomeno.

Giovedì, 24 Giugno 2021 16:15

 

“L’incontro di ieri ha visto i Sindaci dei comuni maggiormente interessati dalla movida valutare misure per una gestione omogenea del fenomeno. Il confronto su questi tempi è estremamente importante perché è necessaria una risposta comune, che, pur tenendo conto delle diverse esigenze e normative locali, non crei sperequazioni a danno degli operatori di taluni territori. Peraltro, in talune situazioni, le ordinanze sindacali rappresentano uno strumento indispensabile per affrontare le problematiche connesse alla sicurezza urbana, come anche le più recenti sentenze riconoscono”. ha affermato il Prefetto a margine dell’incontro.

Si è riunito ieri il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto, Maria Luisa Inversini, a cui hanno partecipato il Sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, il Sindaco di Sarzana, Cristina Ponzanelli, il Sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti, il Sindaco di Levanto, Luca Del Bello, il Vice Sindaco di Porto Venere, Emilio Di Pelino, l’Assessore alla Sicurezza del comune della Spezia, Filippo Ivani, l’Assessore al Commercio del comune della Spezia, Lorenzo Brogi, l’Assessore alla Sicurezza del comune di Sarzana, Stefano Torri, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Massimo Benassi, il Comandante della Polizia Locale della Spezia, Francesco Bertoneri, il Vice Questore Vicario, Carmine Ingrosso, il Vice Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Andrea Fabi.

Scopo dell’incontro era quello di valutare misure omogenee fra i comuni più interessati dalla movida, le quali, attraverso una gestione del territorio coordinata, rafforzino l’attività di prevenzione e di contrasto svolta dalle Polizie locali e dalle Forze di polizia su tutto il territorio provinciale.

Sono state condivise alcune ipotesi di ordinanze che i Sindaci, nell’ambito della loro autonomia, potranno eventualmente adottare, tenendo ovviamente conto delle diverse previsioni contenute nei regolamenti comunali soprattutto per quanto attiene ai limiti orari, ad esempio ordinanze dirette a vietare di detenere a fini di consumo, nonchè di consumare bevande alcoliche nei luoghi pubblici, comprese le spiagge; il divieto di cedere a qualunque titolo bevande alcoliche a minori di 18 anni ad integrazione dei divieti già vigenti; di vendere per asporto bevande poste in contenitori di vetro.

All’incontro seguiranno ulteriori approfondimenti a livello tecnico.

.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L'annuncio del Ministro Cingolani durante un question time alla Camera. Ancora incertezza sul futuro: resta aperta la questione turbogas. "Il 30 novembre Terna ha comunicato che dall'1 gennaio 2022 sarà… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Alessio Tocchio è tra i concorrenti del nuovo talent show realizzato dalla nota azienda. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa