"Cuore mediterraneo" arriva alla Spezia, la raccolta differenziata non si ferma neanche in vacanza

Prima tappa della campagna itinerante promossa da RICREA per sensibilizzare bagnanti e diportisti sulle qualità e i valori degli imballaggi in acciaio. La Spezia si conferma territorio virtuoso: nel 2020 raccolti 3,21 kg per abitante.

Giovedì, 01 Luglio 2021 13:00

Protagonisti nei cestini da picnic, nelle cambuse o negli zaini degli escursionisti, anche in estate gli imballaggi in acciaio come barattoli e scatolette sono casseforti ideali per custodire le migliori specialità alimentari mediterranee e sono amici del mare e dell'ambiente perché l'acciaio è un materiale permanente che si ricicla all'infinito.

Per sensibilizzare i cittadini sulle qualità e i valori degli imballaggi in acciaio, "Cuore Mediterraneo", la campagna itinerante promossa da RICREA, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio, fa tappa nel Golfo dei Poeti. Alla Spezia, Ameglia e Sarzana l'inviata speciale Alice ha incontrato bagnanti e diportisti per conoscere le loro abitudini e invitarli a scoprire i vantaggi di una corretta raccolta differenziata e il valore del riciclo degli imballaggi in acciaio.

"Anche in vacanza è importante separare correttamente i contenitori in acciaio: una volta avviati al riciclo possono rinascere a nuova vita, trasformandosi ad esempio in chiodi, bulloni, travi per l'edilizia, binari ferroviari o arredi urbani - spiega Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione di RICREA - Grazie alla raccolta differenziata lo scorso anno nell'area della Spezia è stato registrato un dato di raccolta pari a 3,21 kg di imballaggi in acciaio per abitante, molto superiore alla media regionale. L'acciaio è una risorsa preziosa in quanto materiale permanente che si ricicla al 100% all'infinito ed è importante che non vada sprecato finendo in discarica".

"L'ambito territoriale è particolarmente vasto, con circa 200.000 abitanti e 100.000 tonnellate di rifiuti trattati, e ha peculiarità diverse a seconda delle zone. Inoltre, durante l'estate nelle località balneari si registra un forte aumento delle presenze – commenta Massimo Gianardi, presidente di ACAM Ambiente S.p.A., la società del gruppo IREN che gestisce la raccolta differenziata nella provincia della Spezia - ll risultato ottenuto è sicuramente encomiabile, ed è stato raggiunto attraverso una sinergia tra l'azienda e le amministrazioni locali, e grazie alla sensibilizzazione dei cittadini per spingere il più possibile una efficace raccolta differenziata. Più materiale ricicliamo, meglio stiamo tutti quanti".

Nel 2020 in Italia, grazie all'impegno dei Comuni e dei cittadini, sono state avviate a riciclo 370.963 tonnellate di imballaggi in acciaio, sufficienti per realizzare circa 3.700 km di binari ferroviari: ancora una volta il Paese si conferma già in linea con l'obiettivo dell'80% previsto dalle direttive europee in materia di economia circolare entro il 2030.

Maggiori informazioni su Cuore Mediterraneo e sulle attività di Alice sulla pagina Facebook dedicata @CuoreMediterraneo.RICREA

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa