Farmaci gratuiti per famiglie in difficoltà, un progetto sperimentale che punta a diventare stabile In evidenza

di Elena Voltolini - Avviato dal Rotary Club della Spezia dopo non poche difficoltà, dovrebbe essere messo a sistema nel 2022 (anche) con risorse del Comune.

Mercoledì, 07 Luglio 2021 20:00

Una prima pietra per una progettualità che punta a diventare qualcosa di stabile: è questo, al momento, lo status del progetto che riguarda la distribuzione gratuita di farmaci a famiglie bisognose, ideato dal Rotary Club della Spezia e studiato insieme all'amministrazione spezzina. 

Si tratta di un progetto in fase sperimentale, che riguarda al momento 15 nuclei famigliari (con altri 17 che sono già stati selezionati).
Un progetto dalla nascita piuttosto travagliata, come hanno spiegato, nel corso dell'audizione in IV Commissione Consiliare del Comune della Spezia, sia il Past President del Rotary Club della Spezia Roberto Querci sia l'Assessore Giulia Giorgi.

“Il progetto – racconta Querci – è nato la scorsa estate. Inizialmente volevamo partire con 3 farmacie ed il coinvolgimento diretto dell'amministrazione comunale ma, esaurita la fase burocratica, abbiamo dovuto fare i conti con gli ostacoli che ci ha posto di fronte Federfarma, chiedendo il passaggio attraverso la categoria, vista la presenza di soldi pubblici. Io ho cercato di spiegare che si parlava di numeri limitati e di progetto sperimentale, ma non c'è stato nulla da fare. L'unica cosa possibile, a quel punto, era finanziare totalmente noi il progetto, senza l'amministrazione e quindi senza soldi pubblici. A maggio siamo partiti e, con la collaborazione dei servizi sociali, abbiamo individuato le famiglie destinatarie”.

A spiegare meglio la posizione dell'amministrazione e lo status del progetto è l'Assessore competente Giulia Giorgi, che definisce la cornice all'interno della quale si inserisce: “Il sistema contributivo verso le persone che assistiamo come sistema sociale è stato modificato quando ho assunto il mio ruolo. C'è stata infatti una delibera di Giunta che ha cambiato il sistema contributivo con l'introduzione di "contributi finalizzati" perchè sono maggiormente controllabili e non influiscono sull'ISEE. Circa il 75% dei contributi va per le spese abitative; tra il restante 25% sono compresi anche i contributi per i farmaci. Anche in questo caso non volevamo dare i soldi direttamente ai cittadini coinvolti”.

“Il Rotary – prosegue l'Assessore - ci ha presentato la richiesta di partecipare ad un progetto sui farmaci, un progetto sperimentale che nasceva dalla volontà di rispondere ad una esigenza del territorio. Dalla sperimentazione vogliamo capire se il sistema è effettivamente funzionale, sapere quanti cittadini hanno davvero bisogno del sostegno e quindi quanti fondi dovranno essere stanziati, ed infine come gestire la rendicontazione”.

“Dopo la fase sperimentale l'amministrazione comunale farà una manifestazione di interesse pubblica e quindi tutte le farmacie potranno partecipare”, aggiunge Giulia Giorgi, tranquillizzando così, indirettamente, l'associazione di categoria.

“Cogliere l'aiuto che il Rotary ci ha dato per mettere la prima pietra per costruire questa progettualità, che poi potrebbe entrare nell'ordinario seguendo tutte le procedure previste, è fondamentale. Questo progetto nasce in modo sperimentale per capire se le modalità scelte sono le migliori, se effettivamente risponde alle esigenze dei cittadini e quante risorse sono necessarie. Ora – conclude - o ci fermiamo e non facciamo nulla, o andiamo avanti e lo mettiamo a sistema nel 2022 con risorse a bilancio del Comune concrete, sperando nella partecipazione di tante farmacie ed anche del settore privato”.

La volontà di andare avanti è condivisa anche dal Dottor Egidio Di Spigna, che da pochi giorni ha assunto il ruolo di Presidente del Rotary Club della Spezia succedendo a Querci: “Il Service, voluto dal precedente Presidente, continuerà anche durante il mio mandato. I fondi sono già accantonati quindi non ci saranno stop”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Come monitorare i freni dell'auto

Lunedì, 20 Settembre 2021 17:03 economia
Pastiglie dei freni Il controllo delle pastiglie dei freni dovrebbe essere effettuato a regolari distanza di tempo, questo anche a prescindere dal fatto se nell’auto appaiono dei segnali riconducibili al… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa