Nuovi progetti e accordi per la promozione turistica della provincia spezzina In evidenza

Il “Progetto fiere”, un accordo di programma tra Comuni e il video promozionale della Spezia.

Mercoledì, 28 Luglio 2021 20:00

Tra i settori che necessitano di una ripartenza c’è sicuramente quello turistico, incanalare percorsi per far ripartire uno dei settori di forza della provincia spezzina e dell’intera regione. Così questa mattina a Palazzo Civico sono stati presentati tre distinti progetti che hanno l’obiettivo comune di guardare alla ripartenza del settore turistico.

In primis il “Progetto Fiere” vede il Comune della Spezia prendere parte al Club All Season, attività promossa dall’agenzia InLiguria, usufruendo così di fiere e workshop partecipando al calendario fieristico di Regione Liguria. Oltre alla Bit di Milano Digital Edition dello scorso maggio, il Comune della Spezia sarà presente con un proprio desk, ma in sinergia con Regione Liguria, alla fiera di Sestri Levante e al TTG di Rimini.

Parlando dell’accordo di programma, l’obiettivo è quello di mettere a sistema un’area ampia, che va da Lerici a Riccò del Golfo, da Porto Venere ad Ameglia, passando per La Spezia. La volontà è quella di costruire un’offerta turistica integrata, coordinata e competitiva da promuovere nel mercato turistico nazionale ed internazionale.

In ultimo il “Progetto video", un percorso di immagini dedicati a "La Spezia una Città da Scoprire" è un video promozionale della città realizzato dall’Assessorato al Turismo in Hyperlapse/Timelapse, che verrà messo a disposizione degli operatori turistici per mostrarlo nelle loro reception o, ad esempio, inviarlo via e-mail ai clienti che effettueranno prenotazioni presso le strutture alberghiere.

Pezzo promozione turistica 2

“La ripartenza deve essere un’opportunità colta dal nostro territorio, i cui numeri sono importanti; solo il covid lì ha rallentati in questa fase – così il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - La concorrenza è tanta, abbiamo fatto negli anni dei patti di amicizia e gemellaggio con realtà orientali, spesso la lacuna che registravamo era la mancanza di conoscenza del nostro territorio, aldilà delle 5 Terre, alcune nostre bellezze non sono conosciute quanto dovrebbero. A distanza di pochi metri ci sono tradizioni e culture diverse, una ricchezza che dobbiamo far conoscere. Questo accordo di programma tra comuni va proprio in questo senso e da quì nascono le altre iniziative come il “Progetto Fiere" per partecipare alle fiere più importanti del settore”.

“Abbiamo aderito con grande entusiasmo a questo accordo di programma – ha sottolineato l’assessore al Turismo del Comune di Sarzana Roberto Italiani – Il turismo deve avere un orizzonte più ampio, al turista non interessano i confini amministrativi. Trovo un'evoluzione positiva rispetto al DMO perché si parte dai progetti”.

“Le amministrazioni sedute qui al tavolo stanno recuperando decenni di arretratezza della visione turistica del nostro territorio – ha evidenziato il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti - Oggi l’assessore Maria Grazia Frijia ha dimostrato di avere le idee giuste per coinvolgere tutti. Siamo rimasti indietro nei 10 anni scorsi, non si è mai parlato di sistema turistico, oggi invece abbiamo un impegno costante per lo sviluppo di un sistema turistico”.

Soddisfazione espressa anche dal sindaco di Riccò del Golfo Loris Figoli e dall’assessore al turismo del Comune di Porto Venere Francesca Sturlese. “Credo fortissimamente in questo accordo che contiene le realtà turistico ricettive tra le più importanti, basti pensare che Lerici, Porto Venere e le Cinque Terre sono già attrattive in tutto il mondo”, ha commentato il sindaco Figoli.
“Ringraziamo per averci coinvolto in questo progetto, dalle interazioni di tutti avremo margini maggiori per tutti quanti”, così l’assessore Sturlese.

Anche il Comune di Ameglia ha aderito al progetto.

“La Liguria necessita di un brand unico della nostra regione, di un brand forte che tenga in unione di intenti i comuni che si sentono vicini per fare azioni di promozione turistica – così l’assessore al Turismo di Regione Liguria Gianni Berrino - Il Golfo dei Poeti è un posto magnifico. Come politici dobbiamo smuovere l’attitudine al turismo della popolazione, l’educazione turistica andrebbe insegnata a scuola”.

“Questo accordo di programma deve valorizzare le caratteristiche di ogni singola realtà - ha commentato l’assessore al Turismo del Comune della Spezia Maria Grazia Frijia - Ci siamo mossi in questa direzione come comune capoluogo anche su indicazione delle associazioni di categoria. Chi ci vorrà stare è bene accetto, questo è un accordo che oggi inizia così ma è aperto anche ad altri comuni. Siamo una regione piccola ma se uniamo le energie riusciamo a diventare un territorio vincente”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Bene ha fatto il governo ad avere un atteggiamento intransigente". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In Liguria 69 nuovi positivi a fronte di 2736 tamponi molecolari, a cui si aggiungono 9006 tamponi antigenici rapidi Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa