La Guardia Costiera è pronta per il weekend di Ferragosto: 50 militari e 7 unità navali pronte a intervenire

Tutta la provincia della Spezia è tenuta sotto controllo dalla Guardia Costiera.

Venerdì, 13 Agosto 2021 16:44

È arrivato Ferragosto e la Guardia Costiera della Spezia, in considerazione della previsione di una crescente affluenza nei siti balneari rientranti nella propria giurisdizione, fa appello alla prudenza ed al buon senso di chi trascorrerà una giornata di mare lungo i litorali dello spezzino.

In vista del periodo di massima affluenza di bagnanti e diportisti, nell’ambito dell’operazione denominata “Mare Sicuro 2021”, la Capitaneria di porto spezzina ha implementato il dispositivo di vigilanza a terra ed in mare, con l’obiettivo primario di garantire, da Deiva Marina al torrente Parmignola, la sicurezza delle attività balneari e la salvaguardia della vita umana in mare, mediante l’impiego di 50 militari e 7 unità navali.
Per i compiti di ricerca e soccorso in mare è stato disposto l’impiego esclusivo della dipendente motovedetta CP 865 come sempre operativa h 24. In aggiunta alla suddetta unità, l’unità di polizia marittima CP 2094 ed il battello GC A 69 verranno impiegati anche nelle acque dell’area marina protetta “Cinque Terre” assicurando, con la propria presenza, sia la salvaguardia della vita umana in mare sia le attività di polizia finalizzate a scoraggiare e prevenire eventuali comportamenti irresponsabili.

Alle citate motovedette saranno affiancati dai battelli pneumatici denominati G.C. B 92, G.C. B 17, G.C. B 10 e G.C. B 140 dislocati, rispettivamente, presso gli approdi di Lerici, Porto Venere, Ameglia (foce della Magra) e Levanto, a copertura totale delle acque del Compartimento marittimo, che saranno impegnati per il pattugliamento delle rispettive zone di competenza.
A coordinare gli interventi in mare il personale della sala operativa e del centro VTS che si occuperà di monitorare il traffico navale.
È importante segnalare che, dall’inizio dell’operazione “mare sicuro”, dal 19 giugno ad oggi, sono stati effettuati 40 interventi di soccorso, di cui 5 con personale del 118 a bordo, per un totale di 67 persone assistite (tra diportisti e bagnanti).
Pur essendo l’attività operativa improntata alla prevenzione di incidenti in mare, il personale della Guardia Costiera della Spezia e degli Uffici Locali Marittimi dipendenti di Levanto, Porto Venere, Lerici e Foce del Magra, ha elevato nel corso dell’operazione “mare sicuro” 23 verbali per illeciti amministrativi in materia di diporto nautico e pesca ricreativa. Inoltre 5 sono le comunicazioni di notizie di reato relative a violazioni accertate dal personale della Sala operativa della Capitaneria di Porto della Spezia a carico di unità navali che hanno violato i divieti esistenti presso l’area Marina della “Cinque Terre” e della fascia di rispetto di 2 miglia dal limite dell’area marina protetta, di cui al decreto Clini-Passera.
Al contrario, ai diportisti diligenti sono stati rilasciati oltre 180 “bollini blu”, attestando la rispondenza delle loro unità ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa.

In considerazione della previsione di una crescente affluenza nei siti balneari il Comando della Capitaneria di Porto fa appello alla prudenza ed al buon senso: “è’ il momento più impegnativo per i nostri reparti operativi che, con il consueto e notorio spirito di servizio, sono impegnati in mare e sulle coste per garantire un ferragosto sicuro" - dichiara il Comandante della Capitaneria di Porto, Capitano di Vascello Giovanni Stella. In considerazione di una crescente affluenza nei siti balneari rientranti nella propria giurisdizione, la Capitaneria di Porto della Spezia richiama a comportamenti responsabili ed al buon senso di tutti coloro i che hanno deciso di trascorrere una giornata di mare lungo i litorali di giurisdizione, sia nelle condotte da tenere in mare sia nell’osservanza delle norme di distanziamento sociale anticontagio, tanto sulle spiagge che a bordo di ogni unità”.

Si ricorda con l’occasione che il metodo principale di prevenzione è quello di non portare all’eccesso le forme di divertimento che normalmente animano i periodi di vacanza. In particolare le attività diportistiche sportive e ludico ricreative devono essere svolte nel pieno rispetto della vigente normativa che le disciplina, in osservanza del comune buon senso e tenendo conto altresì che il mare è, di per sè, un elemento naturale che deve essere sempre rispettato, goduto e mai sfidato.
Tra i più importanti consigli forniti ai bagnanti si citano quello di non allontanarsi in modo eccessivo dalla costa sopravvalutando pericolosamente le proprie capacità fisiche e sottovalutando le condizioni meteo in atto e di prestare la massima attenzione quando viene esposta la bandiera rossa, che indica pericolo per la balneazione.

Alle unità da diporto si ricorda che è vietato il transito nella fascia di mare riservata alla balneazione delimitata da apposite boe di colore rosso/arancione nonché navigare all’interno delle zone di mare interdette per pericolo di movimenti franosi di cui all’ordinanza n. 72/21 consultabile sul sito della guardia costiera spezzina http://www.guardiacostiera.gov.it/la-spezia/ordinanze-e-avvisi) e che è necessario tenersi ad una distanza di almeno 100 metri da eventuali subacquei, i quali dovranno comunque segnalare la presenza in acqua tramite apposito pallone galleggiante con bandierina rossa e striscia diagonale bianca (restando, a titolo prudenziale, entro i 50 metri dal suddetto segnalamento).
Prima di intraprendere la navigazione è infine necessario consultare i bollettini meteomarini ed informarsi sulle ordinanze marittime locali che possono imporre limiti, divieti o prescrizioni per la navigazione in determinate aree oltre a verificare sempre lo stato della propria unità, di avere le necessarie dotazioni di sicurezza ed il carburante necessario a percorrere l’intera tratta di navigazione pianificata.

Con l’occasione, nel rammentare la necessità del rispetto anche in mare e sulle spiagge delle disposizioni in vigore volte a contenere la diffusione del Covid-19, si ricorda infine che per ogni emergenza in mare è sempre attivo il numero unico 1 1 2 ed il numero blu 1530, gratuito da telefono fisso o da cellulare: numero gratuito che accende i motori della Guardia Costiera per un “Ferragosto sicuro”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

483 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'uomo è un pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa