La nuova illuminazione pubblica fa risparmiare energia e soldi al Comune, ecco i numeri In evidenza

Quasi tutti i vecchi impianti sono stati sostituiti da più moderne lampade a led grazie alla nuova convenzione attivata nell’agosto 2019.

Lunedì, 13 Settembre 2021 20:05

Un risparmio del 18% sulla spesa corrente del Comune e del 57% sul consumo di energia degli impianti di illuminazione pubblica.

Si può riassumere così, in estrema sintesi, il bilancio del “Servizio Luce 4 – Consip” attivato nell’agosto 2019 per la gestione e la riqualificazione dell’illuminazione pubblica in città, che è stato presentato oggi dall’amministrazione e dal presidente della Regione Giovanni Toti in una conferenza stampa moderata da Paolo Del Debbio, il noto conduttore televisivo di Rete 4.

Non parliamo di un progetto ancora da sviluppare, ma di interventi nella maggioranza dei casi già portati a termine, con una sostituzione di oltre 12.400 punti luce sui circa 12.600 totali presenti in città, che hanno già lasciato il posto alle più moderne lampade a led. Risultato? Prima di tutto una netta riduzione del consumo di energia, che oggi per gli impianti di illuminazione pubblica della Spezia è al 100 per cento energia verde certificata, proveniente da fonti rinnovabili.

Il fornitore incaricato del servizio è City Green Lights, tra i principali operatori nel settore della pubblica amministrazione in Italia. Per il Comune il risparmio ha riguardato anche il bilancio: il canone di servizio fissato a circa 10 milioni di euro (di cui 4,2 milioni di investimenti), della durata di 9 anni, a conti fatti permetterà all’amministrazione di risparmiare circa il 18% di quanto veniva speso in precedenza per l’illuminazione pubblica, che dal 2019 ad oggi è stata collocata anche in zone della città che prima ne erano sprovviste. Illuminazione stradale, passaggi pedonali, sottopassi, elementi d’arredo urbano e illuminazione artistica di alcuni edifici e monumenti.

Tra i servizi principali ci sono anche il parziale telecontrollo degli impianti e l’adesione al progetto Public Energy Living Lab (PELL) promosso dall’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), un servizio di call center h24 e un servizio di energy management.

“Prima di tutto vi è un recupero della qualità urbana in un quadro di compatibilità di bilancio e di utilizzo corretto e parsimonioso di risorse a favore dei cittadini e del risparmio – ha commentato il governatore Toti – Oggi si parla di fonti rinnovabili, di cambiamenti e di transizione ecologica per questo è sempre più opportuno che un’amministrazione si doti di impianti avanzati con un consumo energetico più basso. Il sindaco Peracchini si è impegnato molto su questo fronte, dal ciclo dei rifiuti al decoro urbano. La convenzione che si presenta oggi è molto importante anche dal punto di vista del bilancio, della qualità urbana e della bolletta energetica nazionale. Più lavoriamo sul consumo di energia, più saremo avvantaggiati nel riconvertire le fonti di produzione”.

“Con questo servizio abbiamo superato il problema della scarsità di risorse disponibili – ha aggiunto il sindaco Pierluigi Peracchini – I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Migliorare il servizio dell’illuminazione significa migliorare in termini di sicurezza e decoro urbano, un impegno che abbiamo mantenuto. Il programma di efficientamento energetico si concluderà entro il mese di ottobre, e sono stati realizzati nuovi punti luce nel nuovo parcheggio a Pagliari, nella salita Castelvecchio, in via Bozzo, via San Bernardo e nel nuovo parcheggio al Canaletto. Complessivamente, però, verranno installati nuovi impianti luminosi, come per esempio nel quartiere dell’Umbertino, nelle piste ciclabili e nella zona dello skate park, e ancora saranno riqualificati gli attraversamenti pedonali entro la fine dell’anno”.

“Con un normale appalto non saremmo riusciti a fare tutto questo nel giro di due anni – ha sottolineato l’assessore Luca Piaggi – In più per la prima volta alla Spezia è stato fatto un censimento di tutti i punti luce: pensate che in passato il Comune non sapeva nemmeno quanti impianti di illuminazione pubblica fossero presenti in totale sul territorio, e questo creava grandi problemi ai tecnici, soprattutto in caso di guasti”.

IL SERVIZIO SEMAFORICO

Dal 1 ottobre sarà inoltre attivo, congiuntamente al servizio illuminazione pubblica, anche il servizio semaforico che vedrà il completamento degli interventi di efficientamento energetico e adeguamento normativo dell’intero parco impiantistico. All’interno della convenzione Consip in essere si affianca quindi il servizio semaforico nell’ottica di un'integrazione dei servizi volta a raggiungere alti livelli di efficienza e servizi adeguati per i cittadini.

LE SEGNALAZIONI

Si ricorda che per segnalare il guasto su uno o più lampioni è attivo il Call Center presidiato h24 tutti i giorni, festivi compresi, raggiungibile attraverso i seguenti canali:

indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
numero verde: 800 642 120
numero di fax: 06 25496218

È importante fornire informazioni il più possibile precise per facilitare la soluzione dei problemi. Per effettuare una segnalazione è necessario comunicare il nome della via e il numero del lampione o il civico esatto in cui reperirlo. Il numero del lampione è composto da 4 o 5 cifre in verticale ed è indicato sull’etichetta rossa applicata ad una altezza di circa 2,5 metri da terra, in allineamento sotto il punto luce. Si ricorda che alle segnalazioni è possibile allegare foto.

Il servizio Luce 4 ha consentito quindi di provvedere alla manutenzione preventiva e correttiva in modo efficiente e di provvedere all’esecuzione degli interventi di efficientamento e messa a norma del 100% degli impianti di illuminazione pubbliche sono ad oggi necessari per garantirne la sicurezza ed efficienza

Sono stati realizzati nuovi impianti di illuminazione pubblica e completamento di quella esistente in alcune zone della città: parcheggio Pagliari, salita Castelvecchio, via Brozzo, via San Bernardo, nuovo parcheggio Canaletto.

Il programma dei prossimi lavori

Nuovo impianto di via Brigola,
Nuovo impianto in via di Montale,
Sostituzione pali di viale Fieschi,
Nuovo corpo illuminante in via Fabio Flizi, 249-E,
Illuminazione Skate Park:
Infittimento illuminazione pista ciclabile Colombaio
I corpi illuminanti per la pista ciclabile di viale Italia
Attraversamenti pedonali quartiere Umbertino

Gli attraversamenti che saranno riqualificati (illuminazione) entro fine 2021 sono:

• Viale Aldo Ferrari incrocio Corso Cavour (lato Ferrovia)
• Viale Aldo Ferrari incrocio Corso Cavour (lato scuole 2 Giugno)
• Viale Aldo Ferrari incrocio Via Roma
• Viale Aldo Ferrari incrocio Via Napoli
• Viale Aldo Ferrari incrocio Via Venezia
• Viale Aldo Ferrari incrocio Via Gramsci
• Viale Amendola incrocio Via XV Giugno
• Viale Amendola Davanti all'ingresso della caserma Duca Degli Abruzzi
• Via Monfalcone incrocio Via Nazzario Sauro
• Via Monfalcone incrocio Via San Francesco
• Viale Italia Incrocio Via Crispi
• Viale Italia Incrocio Via Piave
• Viale Italia Incrocio Via Doria
• Viale San Bartolomeo incrocio Via Doria

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Covid: in ASL 5 stabili i ricoveri

Domenica, 26 Settembre 2021 17:09 cronaca
Lieve aumento dei positivi. I nuovi casi rilevati nelle ultime ventiquattro ore sono 19. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa