Ritrovato il proprietario del pappagallo Ecletto che si era smarrito ad Arcola In evidenza

Solo pochi giorni fa il proprietario, dopo aver letto sui quotidiani del ritrovamento, si è messo in contatto con i militari del nucleo Cites.

Giovedì, 14 Ottobre 2021 13:52

I carabinieri forestali hanno ritrovato il proprietario dell’esemplare di pappagallo Ecletto che era stato smarrito nel comune di Arcola nelle scorse settimane.

Oggi presso i locali della stazione carabinieri forestale di Borghetto Vara i militari della locale stazione e i colleghi del nucleo Cites di La Spezia hanno restituito al proprietario, su disposizione della Procura, l’esemplare di pappagallo Ecletto (eclectus roratus) che alcune settimane fa era stato recuperato da un cittadino sul terrazzo della sua abitazione in comune di Arcola.

I militari del nucleo Cites avevano subito segnalato il ritrovamento sulle piattaforme social e sulla carta stampata ma dopo alcuni giorni di vane ricerche avevano dovuto procedere e depositare alla procura una denuncia contro ignoti per il reato di abbandono di animale tutelato dalla normativa cites con conseguente affidamento in custodia giudiziale ai colleghi della stazione carabinieri forestale di Borghetto Vara.

Solo pochi giorni fa il proprietario dopo aver letto sui quotidiani del ritrovamento si è messo in contatto con i militari del nucleo cites ai quali ha presentato i documenti comprovanti la legittima proprietà dell’animale. È stato quindi informato il magistrato che ha immediatamente disposto la restituzione dell’animale al legittimo proprietario.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La ragazza è caduta da un'altezza di circa otto metri procurandosi dei traumi alle gambe e al torace. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Una bella storia, vincente, che stimola a progettare attivitá ed iniziative intorno a quest’opera" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa