Commissione invalidi civili, mentre si cerca una sede più adeguata arriva nuovo personale In evidenza

di Elena Voltolini - A dicembre entrerà in servizio un altro medico e sarà pubblicato il bando per una ulteriore unità.

Giovedì, 25 Novembre 2021 20:12

Se si passa da Via Fiume è molto frequente vedere lunghe code all'esterno degli uffici ASL. Con il Covid ed il conseguente distanziamento, le persone che possono restare in coda all'interno della sala sono ridotte e pertanto le file all'esterno sono ancora più evidenti che nel passato, ma è innegabile che i tempi di attesa non sono brevi. Si parla, in particolare dei servizi per gli invalidi civili e per il rilascio o la conferma delle patenti speciali.

Il problema dei lunghi tempi di attesa è confermato anche dalla Direzione di ASL 5, che cita due ordini di motivazioni che lo generano. C'è la questione degli spazi non adeguati e poi quella della carenza di personale.

Per quanto concerne gli spazi, la Direzione ASL conferma che già si sta muovendo per trovare una sede più adeguata per la Commissione invalidi civili: “Abbiamo già fatto un sopralluogo nell'edificio dove ha sede l'INAIL, ma è risultato non adeguato per rispondere alle necessità di un servizio che è rivolto a persone invalide e che quindi hanno molta difficoltà a deambulare o che sono addirittura trasportate alla visita in barella”.
La soluzione quindi ancora non c'è, ma ASL conferma la volontà di trovarla al più presto: “Stiamo vagliando altre sedi, speriamo di avere prospettive più concrete entro il mese di dicembre”.

Al problema degli spazi si somma quello del personale, che risulta carente sia negli amministrativi che nei medici. Attualmente l'organico dovrebbe essere composto da 5 amministrativi e 2 medici, ma lo è solo sulla carta.

Conferma infatti la Direzione ASL: “Dei 5 amministrativi, al momento 2 sono assenti per motivi di salute e 2 sono a ridotta disponibilità oraria. Il problema c'è anche per i medici di medicina legale, che dovrebbero essere 2, ma 1 è assente da oltre un mese e non ne è previsto il rientro in servizio a breve”.

Le cose però dovrebbero ben presto cambiare: “Dall'1 dicembre entrerà in servizio un altro medico che, seppure non garantirà lo stesso orario di quello assente, sarà comunque un supporto importante per l'unica unità di personale medico attualmente in servizio. Cercheremo, poi, comunque, un'altra persona. Entro il 15 dicembre sarà pubblicato il bando per un incarico per convenzionato esterno, specialista in medicina legale, a 38 ore settimanali”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Le note positive vengono dai recuperi di giocatori importanti per la squadra, a partire da Agudelo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa