I costi lievitano e le vincitrici si ritirano, serve un nuovo bando per la riapertura del ponte lungo la SP 17 In evidenza

Riaperte anche le procedure per il rifinanziamento dell'opera.

Mercoledì, 01 Dicembre 2021 19:39

 

Verrà emesso un nuovo bando di gara per garantire, nei tempi minimi di legge, l’esecuzione dei lavori relativi ad intervento per la riapertura, senza limitazioni al traffico veicolare, di entrambe le corsie del ponte lungo la Strada provinciale SP 17, nel territorio del Comune di Beverino, dopo il ritiro delle aziende vincitrici il precedente appalto a causa dell’imprevisto aumento dei costi delle materie prime.

La procedura di apertura di un nuovo bando di gara è vincolata a questo iter anche per poter garantire il rifinanziamento dell’opera a fronte degli oggettivi nuovi costi precedentemente non preventivabili.

A causa del ritiro dell’offerta presentata dalla società vincitrice del bando, dopo una ricognizione tecnica sulla disponibilità di intervento della società che aveva conseguito il punteggio inferiore ed aveva ottenuto il secondo posto della graduatoria della gara d’appalto, a causa dell’aumento imprevisto dei costi delle materie prime indispensabili per l’esecuzione degli appalti pubblici che hanno subito abnormi e spropositati rincari, con un notevole impatto sulla sostenibilità economica della fase esecutiva e generando così un gravissimo squilibrio contrattuale a danno dell’impresa appaltatrice, è apparsa evidente l’impossibilità di proseguire nella pratica in atto.

Sarà quindi necessario, seguendo la procedura di legge, annullare l’iter di gara che ha portato all’assegnazione dei lavori per la manutenzione straordinaria del ponte di Beverino lungo la Strada provinciale SP17, ed emettere un nuovo bando per una conseguente nuova assegnazione dell’incarico.

Già avviato il regolare procedimento per il rifinanziamento dell’opera con uno stanziamento in grado di soddisfare gli attuali oneri.

“Manteniamo la massima attenzione sulla gestione dei ponti lungo la rete stradale provinciale. In corso vi sono programmi per milioni di euro, sia per interventi relativi a grandi manutenzioni strutturali, sia per rifacimenti completi delle infrastrutture come avverrà a Brugnato, sia per nuove opere come a Ceparana dove l’iter per la bretella di collegamento sta andando avanti regolarmente e nei tempi previsti", spiega il Presidente Pierluigi Peracchini.

"Purtroppo - prosegue Peracchini - dobbiamo affrontare una situazione contingente mondiale che non era stata prevista da nessuno e che sta incidendo, in modo pesante, su più settori commerciali, comprese le opere pubbliche. Il repentino aumento dei costi delle materie prime ha infatti portato a ritoccare anche tutte le cifre che erano state programmate dalle aziende che si sono aggiudicate le aste pubbliche di appalto, come è accaduto per il ponte di Beverino dove le offerte presentate non sono più sostenibili. A fronte del ritiro delle aziende vincitrici del bando di gara per l’assegnazione dei lavori, in seguito ad un’opera di ricognizione effettuata dagli uffici, ora siamo obbligati a seguire l’iter per la necessaria emissione di un nuovo bando di gara. Questo verrà proposto tenendo conto dei nuovi costi, ma inevitabilmente produrrà uno slittamento delle tempistiche previste. È una situazione che dobbiamo gestire per fare fronte ad una condizione straordinaria che sta vincolando l’economia in generale".

"Grazie alla sinergia in corso con la Regione Liguria abbiamo comunque già provveduto a riaprire anche tutte le procedure per il rifinanziamento dell’opera, questo con l’aumento del budget in modo da fare fronte ai nuovi costi. Quindi i fondi ci sono e l’intervento sul ponte di Beverino resta pienamente nel nostro programma come opera primaria ed urgente. Gli uffici hanno poi già avviato la procedura necessaria alla nuova gara, con le modifiche necessarie, operando nei tempi minimi previsti dalle norme”, conclude il Presidente della Provincia..

I lavori per questo ponte prevedono la demolizione e la ricostruzione dell'impalcato, il tutto avverrà in due fasi, prima la corsia di monte e poi quella di valle, quindi si potrà così garantire la regolare riapertura senza limitazioni al traffico.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Provincia della Spezia

Temi della rassegna di quest'anno sono l'infanzia, l'amicizia, l'adolescenza e la libertà di scelta trattati da diversi punti di vista. Leggi tutto
Provincia della Spezia
Il Presidente della Provincia della Spezia ribadisce l'importanza di intendere la viabilità come una rete che si estende al di sopra dei confini amministrativi. Leggi tutto
Provincia della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa