Bollettino da riviera e 5 Terre. A Monterosso, buone nuove per il convento

di Guido Ghersi - A Framura, entro questa settimana, dovrebbe essere formalizzata una gara di appalto per i lavori di restauro e risanamento conservativo della "Torre di Guardia", di proprietà della chiesa, ma gestita dal Comune. I lavori sono stati finanziati per 95 mila euro dalla Regione e per 45 mila euro dallo stesso Comune, dovrebbero iniziare nel mese di ottobre e terminare nella prossima primavera. 

Giovedì, 18 Settembre 2014 17:18

A Levanto, il "Wi-fi" sbarca nel centro storico. Dopo che il Comune ha adeguato l'offerta turistica con un pubblico servizio di "Wi-fi" in Piazza Cavour, in grado di localizzare anche la biblioteca, ora, per aver aderito al progetto della Regione "Liguria in rete", il Comune vedrà l'installazione di 2 hot-spot anche in Piazza Staglieno che poi verranno inseriti nel sistema regionale. "Per accedere al servizio - ha spiegato l'Assessore alla Cultura e Turismo, Paolo Lizza - si dovrà prendere una card gratuita allo Iat di Piazza Cavour e grattare nell'apposito spazio per ricevere la password. Quindi ci si dovrà registrare ai servizi e quindi si potrà navigare gratis con il cellullare, tablet o pac". Detto servizio sarà attivo entro il mese di Settembre, tempo necessario per la predisposizione della linea elettrica e l'Adsl.

 

A Vernazza, il Comune intende dar vita ad un servizio di "buon vicinato", al fine di sostenere e dare conforto agli anziani che abitano sul territorio comunale. Per attivare il servizio è necessario censire le persone che potrebbero essere interessate all'attivazione di questo strumento d'aiuto. Per segnalare la volontà di usufruire, l'Amministrazione Comunale sollecita i famigliari a presentare richiesta a Palazzo Civico.

A Monterosso, buone notizie per la ricostruzione del muraglione di contenimento dell'orto del vetusto convento dei Frati Cappuccini, franato nel mese di marzo di quest'anno e sul quale il rettore, padre Renato, in più occasioni si è fatto promotore di una raccolta fondi per fronteggiare il ripristino. Pertanto, il Consiglio Regionale, di recente, con un ordine del giorno approvato all'unanimità si è impegnato a riconoscere come prioritaria la messa in sicurezza della strada di località Fegina, interessata da quella frana. I fondi necessari - circa mezzo milione di euro - dovrebbero essere reperiti attraverso la compartecipazione alle spese effettuate a fronte dell'ordinanza del sindaco del Comune e le risorse iscritte nell'assestamento o nel bilancio 2015 nell'ambito dei fondi derivanti dalle accise.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"La Giunta Toti va avanti a passi forzati alimentando polemiche e difficoltà sia tra gli operatori sanitari sia tra gli utenti" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa