Vezzano, esposto di un cittadino contro le Ferrovie: "Servono barriere fonoassorbenti" In evidenza

L'esasperazione non ha limiti: ci sono volute ben tre "domande di conciliazione obbligatoria" presso la Camera di Commercio della Spezia, (sempre disattese dalle parti chiamate in causa, Comune di Vezzano e RFI), esposti e una infinita attività epistolare (dal 2007) a far capire a Mario Bonelli che da solo non ce l'avrebbe fatta contro lo Stato (RFI rete ferroviaria italiana, Gruppo Ferrovie dello Stato).

Lunedì, 01 Dicembre 2014 14:10
Così il cittadino vezzanese ha affidato le sorti della sua vicenda ad un noto Studio Legale spezzino: "Studio Avvocati Giromini Roberto", affinché iniziasse una causa per difendere i diritti suoi e dei suoi cari. Oggetto della causa (presentata dallo Studio in questi giorni) è la richiesta di installazione di barriere fonoassorbenti, per contrastare le notevoli immissioni sonore dei Treni diurni e notturni che causano danni alla salute e disturbo del sonno. L'abitazione dista circa 20 metri dal primo binario; di giorno passano 170 treni, la notte 36.

L'esposizione prolungata nel tempo ad un livello di rumore notturno eccessivo - lo dice l'Organizzazione Mondiale della Sanità - soprattutto per bambini ed anziani, può determinare danni serissimi alla salute: aumento della pressione sanguigna, danni all'udito, fino ad un aumentato rischio di infarto e disturbi mentali; le nuove linee guida dell'Oms fissano a 40 decibel il limite massimo dei rumori notturni nelle città. Bonelli, ha incaricato uno Studio tecnico di ingegneria e di progettazione di fare una simulazione preliminare di impatto acustico da traffico ferroviario; dalla relazione, è risultato che "il livello continuo equivalente di pressione sonora (Laeq) è di 63,00 dB(A) nel periodo Diurno e di 61,3 dB(A) nel periodo di riferimento Notturno. I limiti ammessi in materia di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario sono: durante il periodo Diurno 70 dB(A), durante il periodo notturno 60 dB(A), pertanto è superiore.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ritrovata grazie alla Fondazione Cavour. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Massimo Guerra - Lo Spezia esce sconfitto ma a testa alta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa