Vezzano, esposto di un cittadino contro le Ferrovie: "Servono barriere fonoassorbenti" In evidenza

L'esasperazione non ha limiti: ci sono volute ben tre "domande di conciliazione obbligatoria" presso la Camera di Commercio della Spezia, (sempre disattese dalle parti chiamate in causa, Comune di Vezzano e RFI), esposti e una infinita attività epistolare (dal 2007) a far capire a Mario Bonelli che da solo non ce l'avrebbe fatta contro lo Stato (RFI rete ferroviaria italiana, Gruppo Ferrovie dello Stato).

Lunedì, 01 Dicembre 2014 14:10
Così il cittadino vezzanese ha affidato le sorti della sua vicenda ad un noto Studio Legale spezzino: "Studio Avvocati Giromini Roberto", affinché iniziasse una causa per difendere i diritti suoi e dei suoi cari. Oggetto della causa (presentata dallo Studio in questi giorni) è la richiesta di installazione di barriere fonoassorbenti, per contrastare le notevoli immissioni sonore dei Treni diurni e notturni che causano danni alla salute e disturbo del sonno. L'abitazione dista circa 20 metri dal primo binario; di giorno passano 170 treni, la notte 36.

L'esposizione prolungata nel tempo ad un livello di rumore notturno eccessivo - lo dice l'Organizzazione Mondiale della Sanità - soprattutto per bambini ed anziani, può determinare danni serissimi alla salute: aumento della pressione sanguigna, danni all'udito, fino ad un aumentato rischio di infarto e disturbi mentali; le nuove linee guida dell'Oms fissano a 40 decibel il limite massimo dei rumori notturni nelle città. Bonelli, ha incaricato uno Studio tecnico di ingegneria e di progettazione di fare una simulazione preliminare di impatto acustico da traffico ferroviario; dalla relazione, è risultato che "il livello continuo equivalente di pressione sonora (Laeq) è di 63,00 dB(A) nel periodo Diurno e di 61,3 dB(A) nel periodo di riferimento Notturno. I limiti ammessi in materia di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario sono: durante il periodo Diurno 70 dB(A), durante il periodo notturno 60 dB(A), pertanto è superiore.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - La CGIL interviene sulla riqualificazione dell'ex Colonia Olivetti di Marinella chiedendo maggiori risposte e garanzie Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un decesso al San Bartolomeo di Sarzana Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa