Ripa, ci riproviamo, oggi sarà la giornata delle decisioni? Stamattina in Prefettura, stasera la riunione del "Comitato La Ripa" che intanto scrive a Striscia e Le Iene In evidenza

Di Elena Voltolini - Anche stavolta sarà duplice appuntamento: oggi, giovedì 14 gennaio, alle 12 il nuovo confronto in Prefettura tra gli attori istituzionali al centro della questione della Ripa, poi alla sera, alle 21.00, l'incontro dei cittadini, organizzato questa volta dal Comitato La Ripa.

Giovedì, 14 Gennaio 2016 09:29

 

Anche in questo caso, sicuramente, grande attesa per le decisioni che verranno prese in Prefettura e che, senza dubbio, influiranno sull'umore e sulle contromosse che saranno decise dai cittadini.

C'è chi dice che la riapertura della strada è vicina, chi non ci crede ormai più e chi, comunque, anche se fosse, guarda più in avanti perchè anche dopo che senso unico alternato finalmente sarà, la questione non si concluderà certo, restando ancora da definire quella che si può prevedere come una vicenda ancora più annosa: la soluzione definitiva.

Comunque vada il vertice il Prefettura, quindi, il Comitato La Ripa invita tutti i propri membri, ma non solo, invita tutti i cittadini interessati, a partecipare all'incontro che si svolgerà questa sera alle ore 21.00 a Bottagna (nella sala comunale sotto il supermercato Basko). La politica resti fuori: questo l'unico limite alla partecipazione per un Comitato che ribadisce la propria a-partiticità. I politici, quelli che la politica la fanno di "mestiere", ovvero i sindaci dei comuni coinvolti sono stati invitati, per dare il loro apporto e magari qualche ulteriore chiarimento sulla situazione, ma la politica non deve entrare in alcun modo nel comitato. Questo il dictat del fondatore e portavode Luciano Hermida.

L'incontro di questa sera sarà l'occasione per fare il punto sulle ultime novità, alla luce dei verdetti che usciranno dalla Prefettura, e per decidere, di conseguenza, cosa fare. Legalizzare il Comitato sembra, da quanto dichiarato su Facebook, una mossa importante che verrà proposta, con l'obiettivo di avere maggiore voce in capitolo, ma si parlerà anche di provvedimenti affinche l'attenzione sulla Ripa resti massima. Ovviamente la natura di tali provvedimenti cambierà a seconda di quel che uscirà dall'incontro istituzionale.

Tra le possibilità aperte, e per la verità già ben avviate con decine di mail che sono già state spedite, la richiesta di massa per fare intervenire Striscia la notizia o Le Iene e portare così la questione Ripa alla ribalta nazionale.
L'idea è partita proprio dall'anima del gruppo Facebook, Alessandra Cacciavillani che spiega: "Più si parla della questione meglio è. Striscia e Le Iene sarebbero ottimi amplificatori".
L'idea, condivisa con gli altri membri del Gruppo Fb e con il portavoce del Comitato, è già in itinere e verrà anch'essa divulgata, molto probabilmente, nell'incontro di stasera (ma la lettera comunque si può richiedere scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

Questo il testo della lettera:

Buongiorno
mi chiamo (inserire proprio nome e cognome ) sono un membro del "Comitato La Ripa di La Spezia .
Vi scrivo per chiedere il vostro intervento, in quanto abbiamo delle problematiche su una strada provinciale della Spezia chiamata Ripa SP 31, sulla quale da anni, dopo aver speso milioni di euro senza aver risolto il problema alla radice (la Provincia) la viabilità si trova ancora in condizioni critiche
.La suddetta strada, pur con lo spreco di soldi pubblici, ad ogni allerta meteo viene chiusa e nel 2015 il gg 15/08 viene chiusa per l'ennesima volta per allerta meteo e mai più riaperta.
Dopo mesi e mancanza di fondi il 4/11/2015 venne dato l'appalto alla ditta OVAS srl di Torino con uno stanziamento di Fondi della Regione Liguria che promette una riapertura parziale, a senso unico al 04/12/2015 ma che per motivi a noi sconosciuti, continua ad essere rimandata:
· Al 14/ 12 / 2015
· Al 20/12/2015
· Al 23/12/2015
· Al 24/12/2015
· Dopodiché spostata alla prima settimana del 01/ 2016

Nel frattempo la ditta interrompe i lavori qualche giorno prima di Natale dopodiché nulla si è più saputo. La strada che doveva essere aperta dalle date confermate e poi spostate, si trova ancor oggi in data 04/01/2016 chiusa, e il cantiere sembra abbandonato.
Dopo varie richieste alla regione ed alla provincia da parte del portavoce di questo comitato, Luciano Hermida, chiedendo la motivazione di questi ritardi, il cantiere è ancora fermo e nulla è stato risposto.

Il giorno 04/01/2016, si sono incontrati nella Prefettura della Spezia gli enti e l'azienda appaltatrice, tutto ciò non vuol dire che si sia arrivati a una soluzione del problema
Questa provinciale 31 denominata della Ripa è un'arteria principale, molte aziende rischiano la chiusura, i cittadini, molti lavoratori pendolari dalla Val di Vara alla Val di Magra e viceversa, fanno code allucinanti in altre strade secondarie, con il dispendio di soldi in carburante che è raddoppiato, così come i km per andare al lavoro.
Chiedo gentilmente l'intervento di chiunque possa aiutarci in questa situazione disastrosa.
Il comitato attende un approfondimento da parte delle ns istituzioni di come sono stati spesi i soldi dei contribuenti ora e in passato, dalle attuali e dalle precedenti amministrazioni provinciali in questa strada, visto che ad ogni allerta viene chiusa perché risulta pericolosa al transito.

Certo/a di un Vs interessamento e ringraziandovi anticipatamente per un vostro intervento sulla questione vi chiedo di contattare il portavoce del

"Comitato la Ripa "Luciano Hermida



Su altre misure i membri del Comitato decideranno questa sera, sulla base, ovviamente, anche di altre decisioni, quelle degli attori istituzionali. Occhi puntati, allora, sulla Prefettura.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Per scoprire i valori custoditi nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO e sensibilizzare alla fruizione consapevole di questo straordinario paesaggio culturale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa