Ad Ameglia si chiede più sicurezza, il Pd presenta un'interpellanza In evidenza

Raffaella Fontana e Francesco Pisani, del gruppo consiliare PD-Scelta Democratica hanno inviato al sindaco una interpellanza.

Sabato, 16 Gennaio 2016 20:02


"Visto il ripetersi nelle ultime settimane di furti in abitazioni, soprattutto nella frazione di Montemarcello, cui va aggiunto l'inedito episodio di profanazione dei presepi, riteniamo che sia prioritario il bisogno di sicurezza degli amegliesi e la loro tutela.

Pensiamo che tale situazione sia preoccupante e sappiamo che la giunta Galazzo aveva ottenuto il finanziamento per l'acquisto di sistemi di video sorveglianza del territorio, ma le videocamere posizionate sono ad oggi non funzionanti benché sia stata presentata da questo gruppo una interpellanza al fine di sollecitarne il corretto funzionamento. Oggi interpelliamo il signor Sindaco al fine di avere una risposta scritta per sapere innanzitutto quanti furti sono stati commessi negli ultimi due anni, con dettaglio circa il reato e le date e i luoghi e quale è la situazione operativa e gestionale del servizio di videosorveglianza comunale, utile strumento di controllo del territorio (quante telecamere sono in funzione, quante in manutenzione, se sono previsti eventuali ampliamenti del servizio). Inoltre chiediamo qual sia la situazione operativa e gestionale del servizio di videosorveglianza dei confini comunali; se esiste una procedura di registrazione ed archiviazione; chi è il responsabile della gestione dell'intero sistema di video sorveglianza e quali sono le procedure per accedere alle registrazioni, in casi di necessità per il cittadino.

E ancora: se è intenzione potenziare il sistema operativo in alcuni punti strategici del territorio con l' inserimento di cosidetti sistemi intelligenti di lettura immagini che consentono il rilievo di targhe inserite in "liste nere", in quanto utilizzati in rapine, appartenenti a persone sospette, rubate o, fatto sempre più frequente, senza assicurazione e se potrebbe essere utile studiare un coinvolgimento più attivo dei cittadini, per dare evidenza di un reale interessamento alla sicurezza dei quartieri e delle frazioni in cui vivono, magari considerando l'esempio della Neighborhood Watch (Controllo del Vicinato) di origine anglosassone.

Infine vogliamo sapere se potrebbe essere previsto l'invio alle famiglie di un opuscolo con indicazioni per prevenire i furti". 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Purtroppo al San Bartolomeo è deceduta una donna di 98 anni: è una delle 13 vittime registrate oggi nel bollettino regionale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Luca Vaccaro - Questa mattina sono stati illustrati i dati relativi all’attività svolta dal Corpo lo scorso anno. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa